Venerdì 10 settembre

Energia e divertimento con il Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show

Al Parco rupestre Lama d'Antico uno degli ultimi appuntamenti del cartellone Wow! Fasano

Spettacolo
Fasano sabato 11 settembre 2021
di Madia Lucia Colucci
Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show
Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show © Fasanolive

In una cornice distaccata e prepotentemente pugliese, nel contesto bucolico e naturale del Parco rupestre di Lama d’Antico, ieri sera, venerdì 10 settembre, è andato in scena uno degli ultimi appuntamenti del cartellone Wow! Fasano ormai agli sgoccioli: Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show.

No, un attimo. Questa introduzione non è calzante. Lo spettacolo merita un’introduzione “più americana”.

Signore e signori, questa mattina ho il piacere e l’onore di presentare ma soprattutto raccontare lo show scoppiettante che nella serata appena trascorsa ha catalizzato l’attenzione e le risate del pubblico al Parco Rupestre di Lama D’Antico. Il ritorno del formidabile e più affiatato che mai duo comico: il Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show! 

Ecco una presentazione che si muove sulle stesse note che hanno caratterizzato l’appuntamento di ieri. Se potessimo inserire in quest’articolo l’accompagnamento musicale della Jazz Company l’atmosfera sarebbe ancor più veritiera e con il Maestro Gabriele Comeglio potremmo davvero far assaporare i tempi che hanno mosso lo spettacolo: veloce, allegro, andante.

Due comici, due amici, due artisti. Non è possibile scegliere un'unica parola per la coppia Lopez-Solenghi: ogni caratteristica li identifica ed è irrinunciabile.
Così come impossibile è non stargli dietro. Gli sketch comici, improvvisi e inaspettati, fulminei ma sempre ben bilanciati, non lasciano il pubblico più di qualche minuto a corto di risate, tra una canzone di Micheal Bublè e una di Modugno. Ma il loro tratto distintivo non può che essere uno: l’arte dell’imitazione – o meglio, della trasformazione – che li porta a passare con disinvoltura e una velocità disarmante da Amleto a Patty Pravo, da Maurizio Costanzo e Mughini ai più riusciti politicanti.

Non hanno bisogno di travestimenti arditi, per loro è sufficiente possedere l’elegante arma della bravura. Così riescono ad essere camaleontici e a toccare corde sempre diverse, fino a giungere a quelle sottili delle emozioni, quando con nostalgia ricordano in un omaggio finale la parte mancante del trio, l’ex compagna di scena Anna Marchesini.

 

Lascia il tuo commento
commenti