Acqua & Sapone Junior Fasano-Pressano: 22-24 (12-12 pt)

Sconfitta per l’Acqua & Sapone Junior Fasano, al Pressano la Supercoppa

«C’è tanta delusione per una gara preparata al meglio ed iniziata nel migliore dei modi, con una grandissima difesa e un ottimo gioco di ripartenza», dichiara il tecnico Francesco Ancona

Pallamano
Fasano lunedì 24 dicembre 2018
di La Redazione
Acqua & Sapone Junior Fasano-Pressano: 22-24 (12-12 pt)
Acqua & Sapone Junior Fasano-Pressano: 22-24 (12-12 pt) © n.c.

Non è riuscita l’Acqua & Sapone Junior Fasano a mettere la ciliegina sulla torta di un 2018 che ha regalato il terzo scudetto della compagine biancazzurra, e che si è concluso con la vittoria del Pressano nella Supercoppa disputatasi ieri sera a Salerno nella palestra Palumbo. Illusorio l’avvio di gara per i circa duecento sostenitori fasanesi presenti in terra campana, con la formazione capitanata da Flavio Messina che trascinata da Victor Donoso si portava sul + 5 dopo 11’ (7-2), gap però poi prontamente recuperato dal team giallonero che, complice un infortunio subito da Giulio Venturi, firmava l’8-8 al 22’.

Di qui in avanti nel match regnava il totale equilibrio, con il primo tempo che si chiudeva sul 12-12 e con l’avvio di ripresa che procedeva in maniera analoga, con le due squadre a ribattere colpo su colpo. Al 39’ l’Acqua & Sapone Junior Fasano si riportava sul +2 (18-16), ma non riusciva a piazzare l’allungo decisivo, anche a causa di un calo di lucidità sul fronte offensivo, ed il doppio vantaggio veniva annullato al 50’ (21-21) dal Pressano, che nei minuti conclusivi piazzava il break decisivo e portava a casa la Supercoppa grazie al 24- 22 finale. Terminata con l’incontro di Salerno la prima parte della stagione, il cammino del club presieduto da Francesco Renna riprenderà il 26 gennaio con la gara interna contro il Trieste e con le sfide di Merano e Bressanone rispettivamente rinviate al 31 gennaio e 5 febbraio a causa della convocazione di Victor Donoso con la maglia del Cile ai Mondiali di Germania e Danimarca.

Queste invece le dichiarazioni del tecnico Francesco Ancona al termine della Supercoppa:«C’è tanta delusione per una gara preparata al meglio ed iniziata nel migliore dei modi, con una grandissima difesa e un ottimo gioco di ripartenza. Purtroppo, nel finale del primo tempo l’infortunio di Venturi ci ha destabilizzato sul fronte difensivo ed abbiamo dovuto stravolgere un assetto che dava estrema sicurezza. Nonostante questo, siamo rimasti ampiamente in gara e credo che abbiamo perso la partita verso il 50’, quando non abbiamo saputo sfruttare la doppia superiorità numerica. In ogni caso onore al Pressano che resta sempre e comunque un osso duro».

Tabellino

Acqua & Sapone Junior Fasano-Pressano: 22-24 (12-12 pt)

Acqua & Sapone Junior Fasano: Fovio, Palmisano, Radovcic 2, Venturi, Corcione 2, Angiolini 3, Pugliese 1, Bargelli, Bronzo 3, Donoso 6, Vinci, Notarangelo, Knezevic 5, Messina 1, De Santis, Gallo. All.: Francesco Ancona.

Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Chistè, Bolognani 2, D’Antino, Di Maggio 9, M. Moser, Giongo 3, Sampaolo, Alessandrini 4, Argentin, Folgheraiter, N. Moser, Dedovic 1, Fadanelli, Mazzucchi. All.: Branko Dumnic.

Arbitri: Cosenza-Schiavone.

Lascia il tuo commento
commenti