Pallamano Serie A

L’ Acqua&Sapone Junior Fasano torna alla vittoria

Nella decima giornata del massimo campionato di pallamano, l’Acqua&Sapone Junior Fasano, seppur a corrente alternata, porta a casa i due punti ed il 6° posto in classifica

Pallamano
Fasano domenica 02 dicembre 2018
di La Redazione
Acqua & Sapone Junior Fasano
Acqua & Sapone Junior Fasano © http://www.juniorfasano.it

E’ bastata una Junior non al massimo delle sue possibilità per aver ragione di un Gaeta voglioso, ma che non ha mai realmente impensierito i padroni di casa (pur chiudendo il primo tempo sotto di una sola rete). In questo periodo, per i campioni in carica, c’è da dire che davvero: “bisogna fare buon viso a cattivo gioco”. I due punti, in questo momento della stagione, sono troppo importanti per “fossilizzarsi” sulle cose che non funzionano e che si spera migliorino con il passare del tempo (il campionato è lungo e c’è ancora tempo per recuperare sia il gioco che la classifica).

La prima frazione di gioco si apre con una Junior vogliosa. La squadra di casa sembra gestire agevolmente la partita, portandosi più volte sul +3 (salvo poi farsi raggiungere ripetute volte dagli ospiti grazie anche ad un paio di amnesie difensive).
Con capitan Messina tenuto forzatamente a riposo per qualche acciacco fisico (ma a “far gruppo” in panchina), la Junior si presenta con una “inedita” 5-1 con Radovcic “centravanti” e cambio attacco-difesa con Corcione-Notarangelo. il Gaeta, invece, parte con il suo “sette-base”: Amendolagine, Di Giulio, Antonio, Amato, Mougits, Lombardi ed un applauditissimo Marino (fasanese di nascita, cresciuto nelle fila della Junior ed ora al servizio di mister Onelli). Il primo tempo va avanti con i biancoazzurri che tentano più volte l’allungo decisivo (portandosi anche sul +3 varie volte) e che invece si chiude con l’ennesimo “rientro” del Gaeta sui padroni di casa, che comunque chiudono con una rete di vantaggio (13-12). L’inizio del secondo tempo porta il Gaeta ad impattare al 3° minuto (14-14), per poi cominciare a vacillare sotto i colpi di Knezevic (7 reti finali, come anche Radovcic) e Bargelli che dalla linea continua trafigge più volte i gaetani (con l’aiuto degli assist del serbo-ungherese). Inizia così a delinearsi anche nel punteggio la partita, con i locali che si portano fino al +7 al 19° minuto, per poi chiudere in tranquillità 31-27 nel finale.

Non una Junior devastante, ma sicuramente in questo momento della stagione l’importante è cercare di raccogliere più punti possibili, per chiudere subito la “pratica qualificazione” alla final-8 di coppa Italia, cercando di arrivare nella miglior posizione possibile (si qualificano le prime 8 al termine del girone di andata). E quindi fondamentali sono le prossime sfide, già martedì prossimo contro il Bologna (palestra Zizzi ore 20:00) e poi sabato prossimo trasferta a Cologne, contro la giovane squadra degli ex Kokuca e Bobicic. Sfide che anticiperanno la partita che mette in palio la supercoppa italiana, il 23 dicembre a Salerno, contro il Pressano, primo obiettivo stagionale dei ragazzi di mister Ancona.

Acqua&Sapone Junior Fasano – Gaeta 31-27 (13-12 p.t.)

(tabellino): Acqua&Sapone Junior Fasano: Fovio, Messina, Radovcic 7, Venturi 2, Corcione, Angiolini 4, Bargelli 4, Bronzo 3, Donoso 3, Knezevic 7, Gallo G., Ernandes, Notarangelo, Pugliese 1, Vinci, Palmisano.

Lascia il tuo commento
commenti