L’incontro fra arte, storia e natura

Il Parco rupestre Lama d’Antico tra le proposte di teatro-scuola della compagnia Teatro del Viaggio

Laboratorio teatrale itinerante a cura de "Il Teatro del Viaggio" all'interno del parco rupestre di Lama d'Antico, dove arte, storia e natura si incontrano e si fondono armoniosamente!

Spettacolo
Fasano giovedì 05 settembre 2019
di La Redazione
Teatro del Viaggio
Teatro del Viaggio © Gianluigi Belsito

Nata per offrire al pubblico una alternativa che va oltre il teatro come semplice luogo fisico, la compagnia Teatro del Viaggio diretta dal regista e attore Gianluigi Belsito è ormai da tempo orientata verso iniziative artistiche che trovano la loro naturale collocazione in luoghi carichi di fascino e suggestione.

Così il teatro diventa valore aggiunto di viaggi scolastici e uscite didattiche: Castelli, Musei, Parchi archeologici e naturali, il Planetario di Bari, ospitano spettacoli idealmente legati alla location visitata tanto che, per questa sua formula originale, lo stesso Belsito ha avuto l’onore di vedersi dedicato un capitolo di una tesi di laurea dal titolo “La teatralizzazione: una risorsa per il turismo emozionale” discussa all’Università di Milano Bicocca. Forte del consenso di docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado dell’intera Puglia, il Teatro del Viaggio anche quest’anno propone una serie di attività teatrali di cui una, Il Piccolo Dittatore, contributo al Mese della Memoria, può essere messa in scena direttamente presso gli istituti scolastici, ma tutte le altre diventano l’occasione di coniugare le uscite didattiche con il teatro legato alle visite guidate.

“Federico II” è lo spettacolo itinerante nei Castelli di Trani e Gioia del Colle che, da anni ormai, continua a ricevere prenotazioni tanto da avere persino una versione in inglese per chi proviene dall’estero, affiancato da “Re Artù”, nelle stesse locations, per un target di studenti di età più piccola. Nel bosco di Selvareale, invece la compagnia propone “Le Metamorfosi” con i miti di Narciso, Amore e Psiche, mentre nei Parchi, quello archeologico di Canosa di Puglia e quello naturale di Lama d’Antico, la messinscena adatta è quella dei “Viaggiatori nell’Ade”, Dante, Enea e Orfeo, sempre con uno stile di teatro itinerante. Ampio capitolo dedicato al teatro-scienza, poi, con gli spettacoli presso il Planetario di Bari, da Perseo e Andromeda a Galileo Galilei, dal classico Piccolo Principe, forte di un gran numero di repliche registrate negli anni scorsi, al nuovo evento dedicato al cinquantesimo anniversario della conquista della luna, oggetto anche di un Open Day esclusivamente rivolto ai docenti durante la Fiera del Levante.

Lascia il tuo commento
commenti