Marzo 2019

Carnevale: una tradizione da preservare

Anche quest’anno Fasano e le sue frazioni, grazie alla collaborazione di cittadini volenterosi, hanno potuto festeggiare il Carnevale tra carri, musica e travestimenti

Spettacolo
Fasano mercoledì 06 marzo 2019
di Madia Lucia Colucci
Carnevale 2019
Carnevale 2019 © Madia Lucia Colucci

Anche quest’anno, chi dopo una breve pausa, chi portando avanti una tradizione ininterrotta, Fasano e le sue frazioni si sono colorate di musica, scherzi e travestimenti per festeggiare il Carnevale. Adulti e bambini hanno colorato le vie di Fasano, Pezze di Greco, Montalbano e Pozzo Faceto, seguendo le sfilate dei carri allegorici realizzati da diversi gruppi di cittadini volenterosi di portar avanti una tradizione lieta e festosa, che ogni anno rischia di scomparire.

Vari i temi abbracciati dalle costruzioni in cartapesta: le intramontabili fiabe e i cartoni animati tanto amati dai più piccini, basti pensare ad Aladin, Topolino, Peter Pan o ai più recenti PJ Masks Super Pigiamini, Masha & Orso e Frozen, ma anche tematiche più astratte come l’amore, delicate come la pace o succulente come il cibo.

In questi giorni di festa nelle vie del centro di Fasano si sono riversate centinaia di mascherine che, a ritmo di musica e coriandoli, hanno seguito la sfilata dei cinque carri allegorici organizzata dalla parrocchia di San Francesco d'Assisi. Inoltre, domenica 3 marzo, anche il centro storico è stato investito dall’atmosfera di questa festa magica, grazie alla 4^ edizione del Carnevale d’Epoca promosso dall’Associazione Fasano fotografica, presieduta da Mauro Martellotta.

Nelle frazioni fasanesi non sono mancati i festeggiamenti.

A Pezze di Greco l'A.GE.PE., Associazione Genitori, ha organizzato la 27esima edizione del Carnevale di Pezzechella, riprendendo una tradizione che per alcuni anni era stata accantonata. La sfilata di carri allegorici, carrettini e gruppi mascherati ha animato Corso Nazionale, avendo come fulcro della manifestazione piazza XX settembre.

Ieri, martedì 5 marzo, in conclusione della festività, per la premiazione ormai rito nel Carnevale della popolosa frazione fasanese, ogni carro ha avuto un riconoscimento speciale soprattutto per premiare la voglia di ridar vita ad una tradizione che sembrava ormai del tutto scomparsa.

Anche Montalbano ha visto sfilare carri e gruppi mascherati per la 4° edizione della Sfilata di Carnevale a Montalbano, a cura dell'Azione Cattolica, gli Amici del Carnevale e il Circolo Culturale di Montalbano. Bambini, giovani ed adulti hanno assaporato questa festività tra travestimenti e prelibatezze che hanno reso l’atmosfera ancor più piacevole.

Infine ieri, martedì 5 marzo, sia a Fasano che a Montalbano è stata portata in scena la morte del Carnevale: un carro funebre seguito da un corteo di prefiche di nero vestite hanno dato il triste annuncio, un manifesto recitava “Proprio ieri, tra un bicchiere di birra ed una giocata alle macchinette, è venuto a mancare il noto Felice Carnevale”. Anche Pozzo Faceto ha voluto rivivere le antiche tradizioni del Carnevale, organizzando una sfilata con carretto allegorico per portare in giro per le strade del paese il Fantoccio del Carnevale, poi bruciato in piazza.

Ma cos’è il Carnevale? Dall’etimologia scopriamo che la parola deriva dal latino carnem levare (eliminare la carne); anticamente indicava il banchetto che si teneva il martedì grasso, l’ultimo giorno di Carnevale appunto, subito prima del periodo di astinenza e digiuno della quaresima.

Lascia il tuo commento
commenti