La nota politica

Laghezza denuncia: «Da tempo la "villetta" di Pezze di Greco è in stato di abbandono»

«Il Comune continua ad essere latitante sul bene pubblico sito nella frazione più popolosa», dichiara il dirigente dei Circoli Nuova Fasano

Politica
Fasano martedì 07 luglio 2020
di La Redazione
la
la "villetta" di Pezze di Greco in stato di abbandono © n.c.

«Ormai da tempo la "Villetta" di Pezze di Greco è in stato di abbandono».

A dichiararlo è Angelo Laghezza, dirigente dei Circoli Nuova Fasano.

«Dopo una pulizia avvenuta nei mesi scorsi ad opera dell'ex gestore che a proprie spese ha tagliato le erbacce, ripulito dai rifiuti e risistemato il parco giochi, il Comune continua ad essere latitante sul bene pubblico sito nella frazione più popolosa del Comune.

Diverse segnalazioni sono state fatte ma il sordo Comune e i ciechi amministratori, continuano a far finta di nulla, lasciando l'unico spazio ludico di Pezze di Greco, impraticabile e pericoloso per le famiglie e i più piccolini, con spazzatura sparsa ovunque, erba incolta e il parco giochi in disuso.

Questa amministrazione ha decantato tanto gli spazi ludici ma la frazione di Pezze di Greco rimane sempre esclusa da qualsiasi attività amministrativa.

Sarebbe auspicabile una immediata riqualificazione della zona, con la cura del verde e dei giochi che dovrebbero rimanere a gestione pubblica, dando in affidamento solo la zona del Bar.

Le famiglie di Pezze di Greco non possono sempre essere dimenticate e considerate solo nelle tornate elettorali.

Abbiamo una dignità da difendere e non sarà certamente un centimetro di asfalto fatto nell'ultimo anno a farci dimenticare la considerazione che questa amministrazione ha avuto per 5 anni della nostra frazione.

Invito il Sindaco a interessarsi quanto prima della " Villetta" affinché i nostri figli possano avere un luogo dignitoso per passare qualche ora di svago».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pastore Giovanni ha scritto il 08 luglio 2020 alle 10:23 :

    È da rimanere perplessi di fronte a quelle foto che sembrano un habitat favorevole a topi e animali di ogni genere.Ma anche qui in città è da sempre una sfida non solo alla cultura del verde pubblico e alle leggi della natura ma anche a quelle del buon gusto.Le aree verdi non sono certamente un buon biglietto da visita per i turisti che decidono di venire a vedere qualcosa di bello e trovano invece incuria, indifferenza e approssimazione.Una mancanza di operatività che tale era prima e tale è rimasta,non dovuta a criteri esclusivamente economici ma perchè si continua a peccare di una grave mancanza di cultura del decoro urbano. Rispondi a Pastore Giovanni

  • Gigia D.C. ha scritto il 08 luglio 2020 alle 08:02 :

    E non lo sai che proprio per questo l'amministrazione comunale a giugno ha rescisso il contratto con la ditta concessionaria della villetta??? Avete i vostri consiglieri comunali, perché non ti fai passare le delibere, dato che devono averle per legge? Adesso sarà fatta un'altra gara, come fanno le amministrazioni serie, non un affidamento ad amici degli amici a pacche sulle spalle Rispondi a Gigia D.C.