«Resta la nota amara dei giorni persi», commenta

“Bianco-Pascoli”, la deputata Macina: «Accolgo con piacere la ripresa didattica a distanza»

L’esponete brindisina del M5S si era attivata presso il Ministero perché ripartisse il servizio

Politica
Fasano martedì 12 maggio 2020
di La Redazione
la deputata brindisina Anna Macina del Movimento 5 Stelle
la deputata brindisina Anna Macina del Movimento 5 Stelle © n.c.

«Non posso che accogliere con immenso piacere la notizia della ripartenza della Didattica a Distanza presso la scuola ‘Bianco-Pascoli’ di Fasano, che permetterà di continuare a garantire il diritto allo studio di tanti studenti».

A dichiararlo è la deputata brindisina Anna Macina del Movimento 5 Stelle.

«L’interruzione della Dad – continua - aveva creato disagi per la scolaresca, a cui era preclusa la possibilità di usufruire in maniera efficace del servizio che, ricordiamo, è stato reso obbligatorio per decreto. Per questo motivo mi ero subito attivata presso il Ministero dell’Istruzione perché la Didattica a Distanza fosse ripristinata, accogliendo le richieste di genitori e studenti. Sarebbe stato un peccato che, a fronte delle risorse che abbiamo stanziato per l’istituto allo scopo di allargare l’accesso alla Dad anche per le famiglie più bisognose, l’attività fosse interrotta, con conseguenze negative per gli studenti. Resta la nota amara per i giorni persi», conclude la deputata.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 18 maggio 2020 alle 15:47 :

    La Macina fa propaganda per il suo partito ed evidentemente non conosce o finge di non conoscere i problemi e i pericoli della cosiddetta enfaticamente didattica a distanza. Stiamo creando un mostro: il bambino precocemente digitalizzato. Rispondi a Franco