La nota politica

Vella nuovo comandante dei Vigili Urbani: l’invito di Trisciuzzi a “investigare”

Diversi i punti su cui il consigliere chiede sia fatta maggiore chiarezza e trasparenza

Politica
Fasano venerdì 11 ottobre 2019
di La Redazione
Il consigliere comunale Raffaele Trisciuzzi
Il consigliere comunale Raffaele Trisciuzzi © Angelo Buongiorno @FasanoLive.com

«Si apprende dai giornali la nomina del nuovo comandante dei Vigili Urbani, Luigi Vella, a cui è doveroso e lieto porgere i migliori auguri per un buon lavoro sul nostro territorio, compito non facile e tutt’altro che agevole in una città abituata, ma non rassegnata, al degrado urbano, alla mancanza di trasparenza e soprattutto di controlli».

A dichiararlo è il consigliere comunale Raffaele Trisciuzzi.

«Il ruolo rivestito dal neo comandante è ruolo, umano e istituzionale, tanto atteso quanto centrale in una città come la nostra.

Si legge dai giornali che il nuovo comandante è un “esperto investigatore”, quindi l’occasione dell’augurio si fa ancora più rilevante per segnalare allo stesso alcune questioni che, per competenza, necessitano approfondimento e chiarezza, magari risposte.

Sarebbe quantomeno utile “investigare” come mai a Fasano, in 6 anni di diatribe sulla Tradeco, ex ditta gestrice dei rifiuti, con costi esorbitanti, crisi politiche e ed un processo per truffa sulle forniture ai danni della Città, nessuno si sia accorto di un contratto capestro e mai adempiuto da una ditta, arrivata al fallimento, con danno ai lavoratori, ai cittadini ed all’ambiente, sempre più sporco.

Si sollecita e si prega aiuto nell’”indagare” come mai, anche l’odierno appalto firmato alla GialPlast il 28 agosto u.s., sia ancora avvolto nel mistero e nei cassetti chiusi dell’amministrazione, nonostante sia stato rogato dallo stesso segretario comunale. Come mai il sindaco Zaccaria, l’assessore Gianluca Cisternino e tutta la maggioranza, non vogliano presentare alla città i “nuovi” servizi della ditta, già pagati dai cittadini.

Si approfitta dell’arrivo del nuovo Comandante, che avrà l’onere di far rispettare le regole a Fasano, magari per ottenere maggiori spiegazioni sul perché, quando si parla dell’appalto rifiuti vengano rigettate regolarmente tutte le mozioni e le richieste di trasparenza e partecipazione alla Città.

Si segnala allo stesso la contrarietà alla legge (oltre che al buon senso) di questa amministrazione, che nonostante ben tre richieste di Accesso agli Atti (l’ultima protocollata un mese fa) del sottoscritto consigliere comunale, ancora oggi omette di fornire gli Atti Pubblici relativi l’appalto rifiuti: il più costoso, il più importante e il più chiacchierato della Città, di cui però non si può e non si deve sapere nulla.

Dove nemmeno un consigliere comunale ha il diritto di conoscere e visionare gli atti pubblici, quando questi dovrebbero essere aperti a tutti, quale esempio di legalità si da al comune cittadino?

Un nuovo Comandante era tanto atteso a Fasano, ancora meglio se “esperto investigatore”, come recita l’articolo e il curriculum, in una Città che sembra essere da troppo tempo una nave senza nocchiero e senza nemmeno un porto di approdo, in cui cittadini gridano controlli, pulizia, rispetto delle regole e ripristino del senso di civiltà, dentro e fuori dal Palazzo.

Nell’augurare buon lavoro al Comandante Vella, ci si augura anche che questa nomina possa essere di impulso e supporto per ricostruire il tessuto sociale, ambientale, civico e perché no, umano, della nostra Città».

Lascia il tuo commento
commenti