Decreto sindacale n.13 del 04/10/2019

Revocato l’incarico di assessore a Giuseppe Ventrella

Nominato invece assessore comunale Antonio Pagnelli

Politica
Fasano sabato 05 ottobre 2019
di La Redazione
Comune di Fasano
Comune di Fasano © n.c.

Nel decreto sindacale n.13 del 04/10/2019 disponibile sul portale del Comune di Fasano (QUI), è stata resa nota la revoca dell’incarico di assessore a Giuseppe Ventrella e la nomina di Antonio Pagnelli ad assessore comunale.

Questo il testo completo:

IL sindaco richiamato il verbale di proclamazione alla carica di Sindaco dell’Ufficio Centrale Elettorale del 28 giugno 2016;
Visto il decreto sindacale n. 6 del 13.07.2016 con cui si è provveduto a nominare la Giunta comunale e contestualmente a delegare agli assessori competenze per aree organiche;
Visto l’art. 2, comma 185, della Legge 23.12.2009, n. 191 che prevede il numero massimo di assessori comunali in misura pari a un quarto dei consiglieri comunali, con arrotondamento all’unità superiore e che a tal fine nel numero dei consiglieri del Comune viene computato anche il Sindaco;
Richiamati i successivi decreti sindacali n. 8 del 28.07.2018, n. 3 del 05.03.2019 e n. 5 del 21.06.2019 afferenti la composizione della Giunta comunale; Vista l’attuale composizione dell’organo Giunta comunale;

Ritenuto in questa sede provvedere a revocare dall’incarico di Assessore comunale il prof. Giuseppe Ventrella, nominato con precedente decreto n. 8 del 28.07.2019, in ragione del venir meno del rapporto fiduciario, espressione dell’azione amministrativa della maggioranza in carica, giuste corrispondenza e consultazioni intervenute fra le parti politiche coinvolte;
Dato atto che la revoca di un assessore comunale non richiede comunicazione di avvio del procedimento ai sensi della legge sul procedimento amministrativo in quanto “le prerogative della partecipazione possono essere invocate quando l’ordinamento prende in qualche modo in considerazione gli interessi privati, in quanto ritenuti idonei ad incidere sull’esito finale per il miglior perseguimento dell’interesse pubblico, mentre tale partecipazione diventa indifferente in un contesto normativo nel quale la valutazione degli interessi coinvolti è rimessa in modo esclusivo al Sindaco, cui compete in via autonoma la scelta e la responsabilità della compagine di cui avvalersi, per l’amministrazione del comune nell’interesse della Comunità locale, con sottoposizione del merito del relativo operato unicamente alla valutazione del Consiglio comunale;
Precisato infine che “il venir meno della fiducia” sull’idoneità del nominato a rappresentare gli indirizzi della maggioranza politico amministrativa a e perseguirne gli obiettivi programmatici non è in ogni caso da intendersi riferito a valutazioni afferenti qualità personali o professionali del revocando assessore, né è da intendersi sanzionatorio;
alla nomina a componente della Giunta comunale del Sig. Antonio Pagnelli, nato a Fasano il 23.09.1981, Consigliere comunale a seguito della tornata elettorale del 2016;
Richiamati i commi 1 e 2 dell’art. 64 (Incompatibilita' tra consigliere comunale e provinciale e assessore nella rispettiva giunta) del D. lgs. n. 267/2000, a tenore dei quali:

“ 1. La carica di assessore è incompatibile con la carica di consigliere comunale e provinciale.
2. Qualora un consigliere comunale o provinciale assuma la carica di assessore nella rispettiva giunta, cessa dalla carica di consigliere all'atto dell'accettazione della nomina, ed al suo posto subentra il primo dei non eletti.”
Visti, inoltre, gli artt. 46 e 47 del D. lgs. n. 267/2000 che prevedono che il Sindaco nomini i componenti della Giunta, tra cui un Vicesindaco e ne dia comunicazione al Consiglio comunale; Visti gli artt. 54, 55, 56, 57 e 58 dello Statuto comunale;
Vista la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa dal designando assessori, inerenti l’insussistenza a suo carico di cause di incompatibilità, ineleggibilità o inconferibilità relative alla carica assessorile, depositate agli atti;
In virtù delle attribuzioni di amministrazione derivanti dalle norme sopra specificate;
Decreta di revocare il prof. Giuseppe Ventrella, nato a Le Creusot (Francia) il 14.03.1973, dall’incarico di Assessore comunale;
Di nominare componente della Giunta comunale il Sig. Antonio Pagnelli, nato a Fasano il 23.09.1981;
la Giunta comunale, oltre che dallo scrivente Sindaco, è così composta:
CISTERNINO GIOVANNI Nato a Fasano (BR) il 25.06.1966 Vice sindaco Assessore
AMATI LUANA Nata a Fasano (BR) il 15.08.1967 Assessore
CISTERNINO GIANLUCA GIACOMO Nato a Martina Franca (TA) il 21.08.1976 Assessore
GALEOTA GIUSEPPE Nato a Fasano il 13.11.1983 Assessore
CAROLI CINZIA Nata a Fasano (BR) il 01.01.1976 Assessore
PAGNELLI ANTONIO Nato a Fasano il 23.09.1981 Assessore

Di precisare che l’ordine di nomina determina l’anzianità degli stessi, ai sensi e per gli effetti dell’art. 57 dello Statuto comunale;
Di delegare agli assessori nominati competenze per aree organiche mediante l’esplicazione delle deleghe di materia determinate e specificate nel presente decreto:
CISTERNINO Giovanni Bilancio, finanze e tributi. Politiche giovanili e del lavoro. Riorganizzazione informatica dell’Ente. Risorse Umane.
AMATI Luana Attività produttive. Contenzioso. Toponomastica. Polizia locale.
Gianluca Giacomo Pianificazione e Gestione del Territorio. Edilizia pubblica e privata. Agricoltura. Ecologia e Ambiente. Protezione civile.
GALEOTA Giuseppe Porti e demanio marittimo. Patrimonio. Sport.
CAROLI Cinzia Pubblica istruzione. Pari opportunità. Comunicazione e relazioni con il pubblico. Trasparenza. Sportello di assistenza on line. Semplificazione dei procedimenti amministrativi. Welfare. Integrazione. Politiche abitative
PAGNELLI ANTONIO Politiche comunitarie. Lavori e Opere pubbliche. Mobilità e pedonalità.

Di precisare che risultano riservate in capo alla competenza del Sindaco le seguenti materie: cultura, sport;
Di trasmettere il presente provvedimento al Prof. Giuseppe Ventrella, agli Assessori, al Segretario generale, al Presidente del Consiglio comunale, ai Sigg. Dirigenti comunali, ai componenti l’Organismo di Valutazione e Controllo;
Di pubblicare il presente provvedimento sul sito istituzionale dell’Ente;
Di comunicare il presente provvedimento al Consiglio comunale nella prossima seduta.

Lascia il tuo commento
commenti