La nota politica

Proroga GialPlast, Simone e Sibilio replicano a Trisciuzzi

«Il Prefetto ha prorogato il contratto della Ditta, non l'Amministrazione, il Prefetto!», dichiara il PD fasanese

Politica
Fasano venerdì 19 aprile 2019
di La Redazione
Il segretario del Partito Democratico Fabio Sibilio
Il segretario del Partito Democratico Fabio Sibilio © n.c.

«Ormai ci siamo abituati al tifo contro Fasano e contro i suoi concittadini da parte del consigliere Trisciuzzi: lui vuole una città sporca e piena di rifiuti, come accade in tutte le città amministrate dalla sua fazione politica, prima tra tutte Roma».

A dichiararlo è il consigliere comunale Giuseppe Simone del PD.

«Trisciuzzi ignora infatti che noi la gara ponte l’abbiamo fatta e aggiudicata al contrario di quanto da lui affermato.

Evidentemente fa finta di non sapere che cosa sia l'interdittiva adottata dalla prefettura di Lecce nei con fronti della ditta concessionaria del servizio.

In più Trisciuzzi tenta di far credere che sia l'amministrazione comunale a prorogare il contratto in vigore:questo non è vero. La proroga è stata decisa dalla prefettura e per fortuna ci eviterà il cambio ditta in piena estate, con centinaia di migliaia di turisti a Fasano.

Noi abbiamo risolto il problema con la Tradeco, migliorato il servizio, fatto la nuova gara: questa è la realtà dei fatti.

Tutto il resto è un' inutile pioggia di chiacchiere».

«Purtroppo non ci abitueremo mai allo sport preferito da Trisciuzzi: il lancio della polemica». Aggiunge il segretario del PD Fabio Sibilio.

«Nel diffondere sui social l'ennesima bufala, il Consigliere 5stelle non si è accorto che sarebbe bastato leggere anche soltanto il titolo dell'articolo (da lui stesso condiviso! Sic!) per dedurne il contenuto: il Prefetto ha prorogato il contratto della Ditta GialPlast, non l'amministrazione, il Prefetto! Non serve aggiungere altro.

Nella serata poi, ci ha "deliziato" con un video dell'Onorevole 5stelle Sara Cunial, la quale accusa il Governo Gialloverde, il suo stesso Governo, di contiguità con le Agromafie! Dinanzi a tali accuse il consigliere Trisciuzzi ha solo due possibilità: dissociarsi dalle dichiarazioni dell'Onorevole Cunial, difendendo l'operato del suo Governo, oppure dimettersi dal Movimento, allontanandosi così da quello che, nel video, l'on. Cunial definisce come un Governo connivente.

L'aspetto più avvilente di tutte queste vicende è il fine: raccattare qualche voto in più.

Questo giochino fatto sulle spalle dei lavoratori (dagli agricoltori ai vivaisti passando per gli operatori ecologici), ai quali va la nostra massima solidarietà, è davvero di cattivo gusto».

Lascia il tuo commento
commenti