La nota politica

Ruota sul porto di Savelletri, Scianaro: «Una scelta assurda»

Secondo il consigliere comunale il luogo non sarebbe idoneo all’installazione

Politica
Fasano martedì 16 aprile 2019
di La Redazione
Antonio Scianaro
Antonio Scianaro © FasanoLive.com

«Avevamo appreso giorni fa dagli organi di stampa della probabile istallazione di una ruota gigante sul porto di Savelletri e si sperava tanto che fosse una notizia priva di fondamento che non avesse seguito».

A dichiararlo è il consigliere comunale Antonio Scianaro sollecitato da numerosi cittadini che si sono immediatamente allarmati vedendo arrivare sulla banchina del molo di Levante, numerosi mezzi pesanti con le relative attrezzature, chiedendo un intervento urgente per fermare questo ulteriore scempio.

«Una scelta assurda, da parte dell’amministrazione Zaccaria e company, quella di autorizzare un tale intervento in un’area decisamente poco idonea.

Ormai come ripetiamo ogni giorno da tre anni, e non ci stancheremo di ripeterlo, “si naviga a vista”, per usare un termine marinaro.

Sono anni che ci battiamo per eliminare il degrado che sta subendo negli ultimi anni, una realtà come Savelletri, definita ormai a tutti i livelli come una delle mete più ambite del territorio pugliese, priva ancora alla quarta stagione estiva di amministrazione Zaccaria, di servizi igienici, di parcheggi, di un Piano Regolatore del Porto che permetta l’arrivo di turisti e l’attracco di Yacht in transito lungo la nostra costa, cosa che denunciamo continuamente in tutti modi e in tutte le assise per cercare di stimolare un’amministrazione ormai sorda e impreparata.

Vogliamo ricordare lo stallo in materia di dehors? Argomento che continua a tenere bloccati e fermi gli imprenditori, non consentendo nessun tipo di intervento, per la mancanza di un regolamento comunale, che resta congelato da circa due anni,grazie all’incapacità dell’assessore alle attività produttive Luana Amati con tutta la sua maggioranza.

Chiedo al Sindaco di intervenire con urgenza, affinché questa se pur interessante iniziativa dal punto di vista attrattivo per i tanti turisti, vada rivalutata ed eventualmente allocata in zone decisamente più idonee ad ospitare auto e turisti, in aree dove sono presenti parcheggi, decongestionando la zona centrale ormai presa d’assalto già dai primi weekend di marzo.

Non si può continuare ad agire con questa approssimazione, vanificando il lavoro ed il sacrificio di tanti imprenditori che hanno fatto si che Savelletri oggi sia uno dei maggiori punti d’interesse della Puglia.

Prima di promuovere e pubblicizzare interventi di qualsiasi genere, vanno creati servizi adeguati a ricevere flussi turistici in base ai servizi disponibili, altrimenti rischieremmo di trovarci di fronte al “caos assoluto”. Ecco perché ci siamo battuti per il buon utilizzo della tassa di soggiorno .

Come ho già rimarcato in altre occasioni “il primo dovere di un bravo, onesto e appassionato amministratore, è quello di custodire, valorizzare e accrescere i beni collettivi”. Non vorrei svegliarmi un giorno e vedere una ruota gigante nel sito archeologico di Egnazia!».

Lascia il tuo commento
commenti