La sede della CGIL di Fasano in via Verdi

Attacco fascista alla CGIL, anche a Fasano il sit-in di protesta

«Facciamo appello a tutti gli onesti a fare muro contro i rigurgiti antidemocratici», ha dichiarato il segretario fasanese Donato Acquaviva

Politica
Fasano martedì 12 ottobre 2021
di La Redazione
Attacco fascista alla CGIL, anche a Fasano il sit-in di protesta
Attacco fascista alla CGIL, anche a Fasano il sit-in di protesta © n.c.

La sede della CGIL di Fasano in via Verdi è rimasta aperta nella mattinata di domenica 10 ottobre per partecipare ai sit-in di protesta indetti a livello nazionale a seguito del vergognoso atto di violenza fascista avvenuta a Roma presso la sede centrale dell’organizzazione sindacale.

Nonostante la giornata di pioggia, sono stati numerosi i cittadini, le lavoratrici e i lavoratori, che sono passati dalla sede fasanese di via Verdi per esprimere la propria solidarietà all’organizzazione sindacale. Tra questi anche il neo riconfermato sindaco di Fasano Francesco Zaccaria.

«La CGIL si fonda sulla solidarietà, sul lavoro e la famiglia – ha dichiarato il segretario fasanese Donato Acquaviva - La nostra organizzazione, per ogni atto di violenza, si batte perché venga sconfitta l’arroganza e l’ignoranza figli della violenza»

La CGIL di Fasano, nel condannare l’atto vergognoso compiuto dalle violenze fasciste contro la sede nazionale dell’organizzazione, fa appello a tutti gli onesti a fare muro contro i rigurgiti antidemocratici e fascisti.

Lascia il tuo commento
commenti