Con la lista CivicaMente Fasano

Elezioni Amministrative 2021, Europa Verde si schiera a sostegno del sindaco uscente Zaccaria

La sensibilità mostrata dal sindaco uscente Zaccaria nei confronti delle istanze non solo ecologiste, ma anche animaliste, inducono Europa Verde a sostenerne la candidatura

Politica
Fasano sabato 18 settembre 2021
di La Redazione
Annarita Angelini, Giuseppe Vinci e Genni Di Ceglie
Annarita Angelini, Giuseppe Vinci e Genni Di Ceglie © n.c.

Europa Verde Fasano partecipa all’imminente appuntamento elettorale per il rinnovo del consiglio comunale, a sostegno del sindaco uscente, Francesco Zaccaria, e lo fa unendo le sue forze con la società civile all’interno della lista civica CivicaMente Fasano.

La sensibilità mostrata dal sindaco uscente Zaccaria nei confronti delle istanze non solo ecologiste, ma anche animaliste, inducono Europa Verde a sostenerne la candidatura ed a condividerne il programma elettorale, che ha visto la partecipazione degli stessi ecologisti. Del resto, l’importanza di rafforzare la presenza di individui dalla sensibilità Verde all’interno delle Istituzioni non può che essere un prezioso sostegno alle sfide importanti che la prossima amministrazione dovrà affrontare nei prossimi cinque anni. I candidati consiglieri che Europa Verde Fasano schiera per questo appuntamento elettorale, in linea con il percorso già intrapreso con le scorse elezioni regionali, sono cittadini che godono di ampia stima non solo sul territorio comunale, ma anche provinciale e regionale e sono noti per le loro professionalità, competenze amministrative e spiccato senso ecologista:

- Annarita Angelini: 46 anni, architetto, già assessora ai Lavori Pubblici, alla Mobilità e Pedonalità e alla Cultura per il Comune di Fasano e, attualmente, Presidente del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo. Ha una formazione e passione sul recupero e sul riuso, e una particolare attenzione ai temi dell’efficientamento energetico, della progettazione partecipata e della mobilità sostenibile.

- Genni Di Ceglie: 58 anni, consulente per l'accreditamento dei laboratori di prova, perito chimico e delle tecnologie alimentari. Nel 1980 fa parte del movimento politico di base "Comunisti per l'alternativa", nel 1985 aderisce a "Democrazia Proletaria", nel 1989 fa parte dei "Verdi Arcobaleno", che daranno vita ai "Verdi - Sole che ride" nel 1990. Da allora è sempre stato nell'area di base dei Verdi e impegnato nelle lotte socio-ambientaliste.

- Giuseppe Vinci: 43 anni, autista e soccorritore del 118 di Brindisi, responsabile del Piano Collettivo di Salvataggio del Parco Dune Costiere, e caporale maggiore della Croce Rossa Militare Volontaria. È stato sino al mese scorso referente provinciale dell’Associazione PLASTIC FREE ODV ONLUS. È Guida Ambientale Escursionistica (G.A.E) di ASSOGUIDE e Guardia Ambientale Ecozoofila di FareAmbiente Movimento Ecologista Europeo. Da sempre in prima linea nella salvaguardia dell'ambiente e la protezione e tutela degli animali, è impegnato come socio attivo in diverse associazioni nazionali.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesca Petrarca ha scritto il 18 settembre 2021 alle 19:15 :

    Fosse per voi di destra petrolio a gogò, rifiuti senza differenziata in mezzo alla campagna e scarichi a mare senza fogna, come avete sempre fatto. Pure la centrale nucleare e l'inceneritore a Fasano fareste Rispondi a Francesca Petrarca

  • Maria P. ha scritto il 18 settembre 2021 alle 08:04 :

    Europa Verde ovvero bollette elettriche +50%, con l'alibi del green. Rispondi a Maria P.

    Nax Nax ha scritto il 18 settembre 2021 alle 19:26 :

    Sentite solo quello che vi fa comodo: l'Istat ha detto chiaro che gli aumenti della luce dipendono da quelli del petrolio, perché ne usiamo troppo per produrre elettricità. Se ogni tanto leggeste qualche giornale... ma voi siete i primi inquinatori che buttate i sacchetti per la strada così non pagate nemmeno la Tari Rispondi a Nax Nax