La nota politica

Italia Viva Fasano: «Sollecitiamo il personale sanitario a realizzare screening per le scuole»

Nella città di Fasano l’amministrazione si è già attivata affinché si possa predisporre al meglio lo screening all’intera popolazione scolastica

Politica
Fasano martedì 12 gennaio 2021
di La Redazione
Italia Viva Fasano
Italia Viva Fasano © n.c.

«Riaprire le scuole in sicurezza dev’essere oggi un obiettivo e una priorità».

A dichiararlo è Tiziana Palmisano, coordinatrice Provinciale Italia Viva Brindisi.

«Continuano, nella maggior parte dei comuni della provincia di Brindisi le fondamentali operazioni di screening per la popolazione scolastica, indispensabili per scongiurare il contagio da Sars-CoV-2.

In pochi giorni, più di 6000 tra alunni e docenti, di diversi ordini e gradi, sono stati sottoposti a test rapidi antigenici, che garantiscono una diagnosi accelerata di casi di COVID-19. Una soluzione necessaria per individuare in maniera velocissima, eventuali casi di positività, così da poterli isolare, bloccando sul nascere ogni possibile focolaio.

Ad aver aderito a queste operazioni, ci sono, attualmente, molti paesi della nostra provincia, come Mesagne, Ostuni, Ceglie Messapica, Cellino San Marco.

Nella città di Fasano, l’amministrazione si è già attivata affinché si possa predisporre al meglio lo screening all’intera popolazione scolastica. Auspichiamo vi sia l’adesione al progetto da parte di un importante numero di personale sanitario, perché, se da un lato è fondamentale sensibilizzare l’intera popolazione scolastica all’utilizzo di dispositivi di protezione come le mascherine e al distanziamento, crediamo anche che sia utile aderire a questi progetti di prevenzione al Covid-19. L’acquisizione di “comportamenti sicuri”, infatti, deve essere frutto di un coinvolgimento diretto di alunni, docenti e personale ATA nelle necessarie iniziative volte a questo scopo.

Apprezzando la bontà del progetto, come Italia Viva Fasano, vorremmo, quindi, sollecitare infermieri, medici e chiunque ne abbia titolo, a collaborare in maniera volontaria per la realizzazione, nell’immediato, di tali operazioni. Questo, per garantire a studenti e personale scolastico, un rientro a scuola con la massima sicurezza».

 

Lascia il tuo commento
commenti