La storia delle casette in legno

Casette in legno: una nuova tendenza o una tradizione di vecchia data?

Le casette in legno sono una soluzione molto nota in molti paesi dell’Europa settentrionale, negli Stati Uniti e che, negli ultimi tempi, ha preso piede anche in Italia. Ma siamo sicuri si tratti di un nuovo modo di abitare?

Mondo Imprese
Fasano venerdì 01 ottobre 2021
di La Redazione
Scopriamo assieme la storia delle casette in legno, assieme a vantaggi e svantaggi che le hanno rese così note ed apprezzate nel tempo
Scopriamo assieme la storia delle casette in legno, assieme a vantaggi e svantaggi che le hanno rese così note ed apprezzate nel tempo © n.c.

Le casette in legno sono una soluzione abitabile molto nota in molti paesi dell’Europa settentrionale, negli Stati Uniti e che, negli ultimi tempi, ha preso piede anche in Italia.
Ma siamo sicuri si tratti di un nuovo modo di abitare?   

In questo articolo percorreremo la storia delle casette in legno, andando ad analizzare anche i pro ed i contro di queste soluzioni abitative al passo coi tempi.

Le casette in legno

Nonostante per molti di noi siano una novità, le casette di legno risalgono intorno al 1100-1200 e, ancor oggi, in alcuni luoghi nel Nord Europa si possono trovare esemplari costruiti in epoca medievale, ancora perfettamente integri, che provano la resistenza e la longevità di queste strutture “green”.

Infatti, l’origine delle case prefabbricate è dovuta soprattutto ai vantaggi offerti da queste strutture, quali: velocità di costruzione, resistenza, sfruttamento di materie prime naturali e grande tenuta a diverse condizioni climatiche (come caldo e freddo, pioggia e sole etc.).

Ed è proprio per via della loro caratteristica di resistere anche alle temperature più rigide, isolando i locali interni dal freddo senza dover ricorrere all’uso di isolanti termici, che queste abitazioni sono diventate sempre più popolari nel mondo e, in particolar modo, in zone montuose come il Tirolo (dove il legno di pino – che ha crescita spontanea –, ideale per la loro costruzione, abbonda).

Andiamo ora ad analizzare i vantaggi e gli svantaggi di queste abitazioni.

Perché scegliere una casetta di legno?

Se ti stai chiedendo per quali motivi dovresti prendere in considerazione le casette di legno, cercheremo di chiarire i tuoi dubbi nei prossimi paragrafi.
Pro
Andiamo ad evidenziare i principali vantaggi delle casette in legno:
•    Efficienza energetica: queste abitazioni sono molto efficienti dal punto di vista energetico, poiché riescono a mantenere una temperatura ottimale durante tutto l’anno, senza dover coibentare l’abitazione. Ciò si traduce in un risparmio economico non indifferente, sia per quanto riguarda la climatizzazione che il riscaldamento;
•    Aspetto estetico: le casette in legno, se ben curate, sono molto gradevoli da vedere ed attirano gli occhi di chiunque ci passi davanti. Inoltre, è possibile personalizzare l’estetica di queste strutture in base al proprio gusto personale o alle proprie esigenze;
•    Materiale da costruzione altamente versatile: essendo il legno altamente versatile, oltre a realizzare una struttura da installare ovunque si voglia (al mare, in montagna, al lago o in città), è possibile creare forme un po’ particolari per soddisfare i propri gusti e le proprie necessità.
Senza dimenticare l’aspetto economico. Infatti, le casette in legno hanno dei costi molto più contenuti rispetto le case in mattone: basti pensare che produttori come Maestro Case, propongono soluzioni abitabili di circa 60 metri quadrati a 20mila euro.
Contro
Diamo un’occhiata all’altro lato della medaglia, gli svantaggi di queste costruzioni, ossia:
•    Soggette a danni a causa delle condizioni metereologiche più avverse: rispetto le normali abitazioni, le casette in legno sono soggette a danni a causa delle condizioni atmosferiche. Ciò significa che la pioggia, il sole ed il vento, rovinano la superficie esterna e la rendono meno resistente ed appetibile;
•    Manutenzione programmata: per cercare di rimediare ai danni subiti dalle condizioni meteo, è importante svolgere una manutenzione programmata alle casette in legno. Ciò consiste in: controllare che non ci siano perdite, infiltrazioni o muffa e funghi, oltre a ridipingere tutta la superficie esterna ogni 3-5 anni (ciò può variare a seconda dell’esposizione della struttura).
Ed ora, non ti resta che realizzare la casetta dei tuoi sogni!

Lascia il tuo commento
commenti