Dante Alighieri

Presentato il progetto “Discrimination free Puglia” e l’inaugurazione della sede a Villa Castelli

L'iniziativa sostiene l’attività di informazione, sensibilizzazione, prevenzione e sostegno alle vittime di violenza e sfruttamento e persone a rischio di discriminazione di genere

Cultura
Fasano mercoledì 29 luglio 2020
di La redazione
Presentato il progetto “Discrimination free Puglia” e l’inaugurazione della sede a Villa Castelli
Presentato il progetto “Discrimination free Puglia” e l’inaugurazione della sede a Villa Castelli © Fasanolive

La Regione Puglia ha avviato da anni numerose iniziative per promuovere l’inclusione sociale, la lotta alla povertà e la lotta ad ogni forma di discriminazione.

Con l’Azione 9.5 "DISCRIMINATION FREE PUGLIA" la Regione Puglia ha promosso interventi di contrasto alle discriminazioni di genere. L'iniziativa sostiene tra l’altro attività di informazione, sensibilizzazione, prevenzione e sostegno alle vittime di violenza e sfruttamento e persone a rischio di discriminazione di genere.
Il 28 Luglio alle ore 17,30 presso la sala consiliare del comune di Villa Castelli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto "DISCRIMINATION FREE PUGLIA". Nella quale sono state presentate tulle le attività in favore di vittime di violenza e discriminazione, ed è stato anche presentato il progetto che prevede la formazione di una figura professionale di Tecnico di Cucina.
Impegnati in questa attività dall’alto valore sociale, l’Associazione Dante Alighieri ente formativo accreditato Regione Puglia, il Comune di VillaCastelli, il Comune di Ceglie Messapica,l’ambito Territoriale ASL 3 di Francavilla Fontana e la Cooperativa sociale F.Aporti che coordina e gestisce i Centri Antiviolenza della provincia di Brindisi.

La conferenza stampa ha visto la partecipazione di: Giovanni Barletta Sindaco Comune Villa Castelli; della dott.ssa Anna Francioso, operatrice dei Centri Anti Violenza; del dott. Francesco J. Pagnelli coordinatore Agenzia per il Lavoro ANPAL; del dott. Gianluca Budano, Direttore Ambito 3 Francavilla Fontana e Coordinatore Provinciale Avviso Pubblico - Enti Locali e Regioni contro le Mafie, di Giuseppe Bellanova Presidente Ambito Br 3; del dr. Giuseppe Pagnelli, Direttore Dante Alighieri. Tutti gli intervenuti hanno ribadito il ruolo delle attività di Discrimination intese a favorire e sostenere attività di prevenzione, di tutela, di solidarietà e di sostegno alle vittime della violenza, nonché attivare percorsi di elaborazione culturale, informazione e sensibilizzazione , riconoscendo e valorizzando pratiche di accoglienza e di consulenza.

Il dott. Giuseppe Pagnelli della Dante Alighieri ha ricordato l’importanza delle attività di integrazione tra politiche di pari opportunità e di genere, di inclusione sociale e di reinserimento lavorativo, sviluppate prioritariamente con l'utilizzo dei fondi comunitari, individuando nell'approccio gender-specificdi tutela dei diritti dei minori, e nelle sinergie tra pubblico e privato, un modello innovativo di inclusione sociale. L'obiettivo dell'intervento dell’ATS Inclusione Attiva di cui la Dante Alighieri è capofila, è agire su un "percorso", che persegua l'emersione da una condizione discriminatoria quale: la violenza, lo sfruttamento sessuale, lavorativo e la tratta attraverso l'interazione e l'integrazione che sono passaggi fondamentali nelle attività progettuali che prevedono la formazione di Tecnici di Cucina. Ha poi con soddisfazione salutato le partecipanti alle attività che erano intervenute.

Il dott. Francesco J. Pagnelli, Agenzia per il Lavoro ANPAL, ha ribadito che è fondamentale l'accompagnamento delle corsiste verso l' uscita da un contesto di sofferenza, mediante il recupero della piena autonomia personale chepassa da una prima fondamentale fase di accoglienza e ascolto per poi passare al sostegno durante tutto il percorso di recupero dell'autostima, per la ricostruzione di un progetto di vita autonomo che comprenda l' inclusione e l'inserimento lavorativo di cui l’agenzia ANPAL sarà parte attiva.

Il dott. Gianluca Budano, Direttore Ambito 3 Francavilla Fontana e Coordinatore Provinciale Avviso Pubblico - Enti Locali e Regioni contro le Mafie, ha focalizzato il suo intervento sulla collaborazione tra istituzioni e privati per combattere le mafie e soprattutto fenomeni di discriminazione. Il progetto Discrimination Free Puglia ha visto in primo piano l’Ambito 3 e tutti le amministrazioni comunali, che riuniti in ATS con l’ente di formazione Dante Alighieri porteranno avanti un progetto di sperimentazione, primo passo verso una collaborazione più ampia.

Giuseppe Bellanova Presidente Ambito Br 3 ha porto i saluti dell’ente da lui presieduto che fin da subito ha sostenuto le attività progettuali; E soprattutto ha portato la testimonianza di plauso di tutti i comuni che compongono l’ambito 3

Giovanni Barletta, Sindaco Comune Villa Castellivisibilmente soddisfatto padrone di casa ha ricordato come il comune di Villa Castelli è da sempre in prima linea nella lotta alla criminalità, e ha concesso in uso un bene confiscato alla criminalità organizzata. Questo bene è stato destinato ad attività sociali è di fatti sarà sede delle attività progettuali di Discrimination free Puglia.

Ha concluso il Dott. Antonio De Donno, Procuratore Capo della Repubblica di Brindisi.

Il dr.De Donno è un magistrato dall’altro profilo professionale ed umano, del quale sono stati costantemente valorizzati l'acume investigativo, la padronanza assoluta di ogni tecnica d'indagine, la dedizione totalizzante al servizio e alla laboriosità". Doti alle quali si aggiungono notevoli capacità organizzative dimostrate quale Procuratore Capo. Il carattere lineare, il naturale carisma,il rispetto scrupoloso delle sfere altrui di autonomia, le qualità umane e professionali sono emerse più che mai nella giornata di presentazione del progetto Discrimination Free Puglia. Nel suo intervento ha fatto specifico riferimento al diritto alla tutela contro la discriminazione che per tutti gli individui costituisce un diritto universale riconosciuto dalla Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, dalla Convenzione delle Nazioni Unite sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna, dai Patti delle Nazioni Unite relativi ai diritti civili e politici e ai diritti economici e sociali e dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. A inoltre ribadito come progetti come quello avviatonel comune di Villa Castelli restituiscono dignità a quanti hanno subito violazioni del propri diritti.

Al termine della conferenza stampa si è tenuto il classico taglio del nastro e l’inaugurazione della sede degli uffici realizzati in locali confiscati alla criminalità e riqualificati per le attività di supporto al progetto “Discrimination Free Puglia” e per la consulenza dei centri CAV territoriali.
Ha moderato la conferenza stampa il Prof. Nicola Ingrosso, direttore della testata giornalistica Fasano Live.


Per vedere il servizio del TG canale 84 Francavilla Fontana: https://www.facebook.com/173657132969320/posts/1253793498289006/?d=n

Lascia il tuo commento
commenti