Presepi tutti inediti

UTL Mostra Internazionale “I Presepi del chiostro”: cerimonia di consegna di attestati e targhe

Appuntamento oggi alle ore 18 nella sala convegni dell'Università del Tempo Libero “San Francesco d'Assisi”

Cultura
Fasano domenica 12 gennaio 2020
di La Redazione
UTL Mostra Internazionale “I Presepi del chiostro”: cerimonia di consegna di attestati e targhe
UTL Mostra Internazionale “I Presepi del chiostro”: cerimonia di consegna di attestati e targhe © n.c.

Domenica, 12 gennaio 2020, alle ore 18, nella sala convegni dell'Università del Tempo Libero “San Francesco d'Assisi” (Portici – Fasano), si svolgerà la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione e delle targhe ai partecipanti alla Mostra Internazionale “I Presepi del chiostro. Artigianato Ambiente Rispetto”.

I meravigliosi presepi, circa ottanta, tutti inediti, realizzati con ogni tipo di materiale povero e riciclato, dal legno d'ulivo alla pietra, dalla saggina alla paglietta d'acciaio, dalla carta al sughero, dalla posidonia alle conchiglie, dai fossili al legno, dalle carrube al fico d'India, dai fiori di palma al polistirolo, dalla cartapesta alle radici di tamerici, dagli scogli al cartone, dalla ceramica all'argilla, dai bauli alla stoffa, hanno incantato i numerosissimi turisti e visitatori. La creatività e il gusto estetico dei maestri presepari, provenienti da tutta la Puglia, da Salerno e da Roma, hanno creato un 'atmosfera da favola, apprezzata da bambini, giovani e adulti. Molti presepi sono stati realizzati nei Laboratori dell'Università da esperti e corsisti. La Mostra ha raccontato storie di ieri e di oggi: la nascita del Bambinello che, da più di duemila anni, ci riscalda il cuore, e in più: il passaggio dal paganesimo al Cristianesimo; il cinquantenario dell'attentato di Piazza Fontana con 17 vittime; il trentennale della caduta de Muro di Berlino; l'Ambiente; il territorio pugliese con i suggestivi centri storici; la terra di Fasano con le masserie, i trulli e le sculture naturali degli ulivi; gli antichi mestieri; e tanto altro ancora.

«I presepi sono unici e meritevoli di premio – afferma soddisfatta la presidente dell'UTL Palmina Cannone – perciò saranno premiati tutti i presepari. Non ci sarà una classifica: ciascuno sarà vincitore. Questa regola, che ha caratterizzato anche le scorse edizioni, non crea malumori e ingiustizie, consentendo ai partecipanti di lavorare con serenità dando libero sfogo alla propria fantasia, che si coniuga sempre con una spiccata manualità e una buona capacità tecnica. La competizione, quella sana, c'è ugualmente, perché ogni artista vuole essere bravo e innovativo. Pertanto, si viene a creare un clima di serena collaborazione e si instaurano buoni rapporti interpersonali tra i numerosi maestri».

La manifestazione sarà animata da due musicisti conterranei: i Maestri Carlo Losavio e Gino Laterrenia.

La serata è aperta al pubblico.

Lascia il tuo commento
commenti