2 giugno 1678

La Scamiciata: quando la storia prende forma per non far dissolvere la memoria

Si è tenuta ieri, 15 giugno, la rievocazione del corteo storico in memoria del 2 giugno 1678

Cultura
Fasano domenica 16 giugno 2019
di Marzia Perrini
La Scamiciata
La Scamiciata © fasanolive.com

La rievocazione del corteo storico “La Scamiciata”, organizzata dal comitato “Giugno fasanese” con il patrocinio del Comune di Fasano e svoltasi ieri (sabato 15 giugno) si dimostra ancora una volta una tradizione viva e coinvolgente, dopo ben quarantuno anni dalla sua prima edizione.

Più di 350 sono stati i figuranti di quest’anno, che hanno contribuito a far immergere le vie cittadine in una tipica atmosfera barocca, in ricordo di quel 2 giugno 1678 così importante per il popolo fasanese, in cui i turchi furono finalmente sconfitti dopo una delle loro tante scorrerie. La manifestazione itinerante, partendo da Parco della Rimembranza, ha portato in scena drammatizzazioni di duelli, di momenti festosi, di scene di vita quotidiana, e così tra i suoni di tamburelli, rulli di tamburi e sventolii di bandiere, hanno sfilato lo stendardo dell’Universitas e la dama con le chiavi della città, i dignitari di corte, le famiglie con i propri stemmi (provenienti da diversi comuni di tutta Italia, come Tollo o San Severo), i turchi sconfitti e il popolo in festa.

Infine il corteo si è fermato in Piazza Ciaia, dove si è tenuta la consegna della spada e delle chiavi ai Santi Patroni.

Lascia il tuo commento
commenti