Nasce dalla passione degli insegnanti Franco Pedacchio e Stefano Moscato

“Progetto bici” alla scuola elementare II Circolo di Fasano

L’idea coniuga l’uso corretto della bici, l’educazione stradale e la conoscenza geo-storica del territorio

Cultura
Fasano domenica 26 maggio 2019
di La Redazione
bici
bici © n.c.

L’idea progettuale che coniuga l’uso corretto della bici, l’educazione stradale e la conoscenza geo-storica del territorio, nasce dalla passione degli insegnanti Franco Pedacchio e Stefano Moscato, i quali, con il supporto della Dirigente del Secondo Circolo Didattico, Prof.ssa Federica Celeste Gennari, lo hanno proposto e attuato con un gruppo delle classi quinte del Circolo.

Il progetto, suddiviso per fasi, si è espletato dapprima in una conoscenza educativa e stradale nonché sulle regole e sul comportamento del “bravo” ciclista, fase in cui ci si è avvalsi della gentile collaborazione del Campione del mondo di ciclocross Vito Di Tano, per poi passare alla fase operativa e pratica con esercizi ad ostacoli.

La seconda fase si è connotata dell’impronta naturalistica, storica, geografica e culturale in un excursus attuatosi tra il territorio di Fasano e quello di Ostuni. Il percorso, che ha avuto come partenza il Dolmen di Montalbano, si è protratto lungo la via Francigena, verso le Dune costiere, per poi indirizzarsi, tra pascoli e uliveti secolari, costeggiando la masseria Torre Bianca, ai resti della Chiesa di San Giacomo, luogo di culto in rupe, citato da varie fonti del XVI secolo.

La vicinanza alla Via Traiana la rendeva tappa obbligata per i pellegrini che, al ritorno dalla Terra Santa, concludevano il proprio itinerario a S. Giacomo di Compostela in Spagna. All’entusiasmo della “scampagnata” in un territorio unico nel suo genere, si è aggiunta una modalità differente di fare “scuola” e di portare gli alunni a quelle conoscenze patrimoniali del proprio territorio con l’uso semplice, efficace e motorio della bici.

Lascia il tuo commento
commenti