L’evento si ripeterà oggi

“Plastic is not fantastic”, incontro al Politecnico di Bari a cura del fasanese Antonio Lorusso

L'evento ha voluto porre l'accento sull'emergenza globale dovuta alla dispersione delle plastiche nei fiumi, laghi e mari

Cultura
Fasano martedì 14 maggio 2019
di La Redazione
“Plastic is not fantastic”, incontro-dibattito al Politecnico di Bari a cura del fasanese Antonio Lorusso
“Plastic is not fantastic”, incontro-dibattito al Politecnico di Bari a cura del fasanese Antonio Lorusso © n.c.

Si è tenuto ieri, 13 maggio, presso l’aula Magna “Attilio Alto” del Politecnico di Bari, il primo dei due eventi organizzati dal dott. Antonio Lorusso, fasanese e neo laureato in Economia e Commercio attualmente studente del Corso di Laurea Magistrale in Statistica e Metodi per l’Economia e la Finanza presso l’Università degli Studi di Bari.

S’intitolano “Plastic is not fantastic” gli incontri-dibattiti incentrati su un argomento di grande attualità: l’uso della plastica. Ad introdurre e moderare l’incontro, il giovane fasanese che, fortemente sensibile alle tematiche sociali ed ambientali, ha voluto portare tra i banchi delle due Università di Bari il tema delle plastiche ed il loro rischio. A parlare ai tanti giovani presenti in sala, il professor ingegner Michele Dassisti delegato del rettore per la “Qualità e Sostenibilità” del PoliBa, il dott. Marco Vito Guglielmi collaboratore di ricerche presso l’UniBa, la Senatrice della Repubblica Patty L’Abbate economista ecologico e membro della 13ª Commissione permanente (Territorio, ambiente, beni ambientali).
Ad arricchire la manifestazione sono giunti anche gli interventi di Loredana Lezoche, imprenditrice della Glob.Eco, un’impresa diventata tra i leader europei nella gestione dei rifiuti industriali, la consigliera nazionale dell’UNESCO Maria Simone e la professoressa biologa Elvira Tarsitano, nonché presidente del centro di Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità.

L'evento ha voluto porre l'accento sull'emergenza globale dovuta alla dispersione delle plastiche nei fiumi, laghi e mari, sul contributo delle pratiche di riduzione della produzione dei rifiuti e contro l'usa e getta, tra i più grandi responsabili della dispersione di plastica nell’ambiente. Sono intervenute anche due attiviste di Friday for Future Bari per invitare il pubblico ed i relatori a tenere alta l’attenzione sul tema richiamando tutti alle proprie responsabilità, da chi deve decidere ed adottare strategie, ai singoli cittadini che devono conformare i propri comportamenti alla consapevolezza ed alla responsabilità.

L’evento si ripeterà oggi, 14 maggio, presso l’aula magna del Dipartimento di Economia dell’Università di Bari.

Lascia il tuo commento
commenti