Organizzato dalla Società “Valore”

Evento “Investimenti ESG e alternativi”, modelli di governance e prospettive di crescita sostenibile

Appuntamento a Borgo Egnazia dall’1 al 3 marzo

Cultura
Fasano sabato 02 marzo 2019
di La Redazione
Borgo Egnazia
Borgo Egnazia © n.c.

Si terrà dall’1 al 3 marzo a Borgo Egnazia l’evento organizzato dalla Società “Valore” denominato “Investimenti ESG e alternativi”, modelli di governance e prospettive per una crescita sostenibile.

Di grande attualità, gli investimenti ESG (Environmental, Social and Governance) saranno al centro dei lavori del meeting. Secondo un autorevole istituto specializzato nel settore, può essere definita sostenibile e responsabile “Una strategia di investimento orientata al medio-lungo periodo che, nella valutazione delle imprese e istituzioni in cui intende investire, integra l’analisi finanziaria con quella ambientale, sociale e di buon governo, al fine di creare valore per l’investitore e per la società nel suo complesso”. Gli investimenti ESG rappresentano pertanto un approccio e un modo con cui selezionare e valutare i soggetti in cui impiegare i mezzi finanziari; non riguardano dunque solo gli investimenti nei mercati borsistici ma anche quelli in strumenti alternativi e gli investimenti in economia reale.

L’evento sarà strutturato in 4 parti, di cui la prima sessione sarà dedicata a fornire definizioni e linee guida degli investimenti ESG e a presentare alcune proposte: il prof. Mario La Torre – esperto governativo per l’Italia nella Social Impact Investment Task Force (SIIT), creata a Londra nel 2013 dai paesi del G8 per promuovere lo sviluppo degli investimenti a impatto sociale – illustrerà le principali risultanze della SIIT e le best practice a livello internazionale. A lui il compito di coordinare i lavori della prima sessione, nella quale gestori di grande esperienza e direttori investimento di casse previdenziali e fondi pensione si confronteranno in un dibattito sulle prospettive di investimento per l’anno in corso.

Le 3 sessioni successive saranno rivolte all’approfondimento di tematiche e modelli in investimento correlate al tema ESG.

Una sessione affronterà il tema ESG, con particolare riferimento al concetto di “Economia positiva”.

Nel 2018, dopo una consultazione senza precedenti dei cittadini globali, sono state avanzate 20 proposte concrete per cambiare il mondo, presentate ai leader internazionali perché possano tenerne conto nel prendere decisioni. Tali proposte sono state riassunte nel volume “Verso una rivoluzione positiva” che è il risultato di questo approccio del tutto inedito e che mira a rendere udibile la parola di tutti, in particolare quella delle generazioni più giovani, che richiedono una “rivoluzione positiva”. Proprio di queste proposte si dibatterà in una sessione dedicata.

Una sessione approfondirà invece il tema della Terza Età e tratterà di strumenti di Welfare Attivo, argomento centrale per le casse di previdenza: in particolare si parlerà di fondi di prestito vitalizio e si discuterà se e come questi possono essere strutturati come strumenti di Welfare attivo. Verrà presentato uno studio commissionato all’Università “La Sapienza” sull’impatto che strumenti di prestito vitalizio possono avere sulla cosiddetta Green Economy e verranno illustrati i risultati di un sondaggio sui bisogni dei professionisti over 65. La sessione sarà conclusa da un dibattito moderato da Prometeia tra operatori di settore e presidenti di casse previdenziali, fondi sanitari e fondi pensione.

Un’ultima sessione sarà infine dedicata agli investimenti alternativi in funzione dello sviluppo dell’economia reale del Paese: è tra i temi primari dell’agenda di governo la creazione di un polo di venture capital e private equity per supporto allo sviluppo delle imprese, ma si ritiene che vadano presi in considerazione anche altri strumenti di finanziamento come fondi di debito, microcredito etc. A tale scopo è previsto un dibattito tra esponenti politici e di governo, presidenti di casse di previdenza e fondi pensione, sgr e altri operatori di settore.

Lascia il tuo commento
commenti