Serata di cultura

Tutti gli studenti premiati al Liceo "Da Vinci"

La serata di premiazione si è svolta ieri, sabato 27 maggio, con ospite Elena Cuoco

Cultura
Fasano domenica 28 maggio 2017
di La Redazione
Madia Lucia Colucci premiata con la borsa di studio Be(e) Live
Madia Lucia Colucci premiata con la borsa di studio Be(e) Live © Fasanolive.com

Ogni anno, arriva al Liceo "Da Vinci" di Fasano il momento di fare un bilancio dell'anno scolastico che volge al termine. È una serata che premia gli studenti che si sono distinti in qualche ambito ma è anche l'occasione per mostrare ai genitori i talenti dei loro figli e le opportunità che il liceo offre in termini di learning-by-doing e progetti extra-scolastici.

Ieri, sabato 27 maggio, l'Auditorium del liceo è stato trasformato in un laboratorio di scienza e conoscenza, dove alcuni studenti nella penombra del palco hanno interpretato alcuni scienziati, esponendo le scoperte e la vita di ognuno per presentarli al pubblico.

Così si è aperta la serata "Io merito" salutata dalla dirigente scolastica Maria Stella Carparelli, sempre attenta a creare fruttuose e utili esperienze culturali per i suoi studenti e presentata dagli studenti Mariliana Petruzzi e Roberto Cofano.

Ospite della serata dedicata alla scienza e alla conoscenza non poteva che essere Elena Cuoco, fasanese trapiantata a Pisa, ricercatrice che ha lavorato sulla scopera delle onde gravitazionali. Intervistata da Marta Santoro e Antonella Vinci, giornaliste della testata del Liceo "Inchiostro Vivo", l'ospite ha ricordato i suoi anni al liceo, sui banchi con lo scrittore fasanese Dino Cassone, la sua esperienza da migrante del sud, la fisica.

Ed è poi arrivato il momento di elargire i premi. Antonella Semeraro ha ricevuto il premio di "Cittadinanza e legalità" (offerto dalla famiglia della professoressa Chelli Nardelli) con la seguente motivazione: "L'alunna ha manifestato, durante l'intero corso di studi, particolare sensibilità verso temi come il rispetto dei diritti umani, la costruzione della pace e la lotta all'ingiustizia e alle mafie, partecipando con serio interesse ad attività progettuali e a iniziative finalizzate alla formazione di una cittadinanza attiva. Ammirevole per le qualità umane, l'alunna si è sempre dimostrata gentile e disponibile alla collaborazione con i compagni di classe e gli insegnanti, rivelando, anche attraverso una eccellente media scolastica dei voti, impegno e senso di responsabilità".

Federica Spagnulo ha ricevuto il premio "Bonne Chance" per essersi distinta nello studio della lingua francese (offerto dalla famiglia della prof.ssa Antonia Cavallo) con la motivazione: "L'alunna si è distinta nel corso del quinquennio per la passione dimostrata nell'apprendimento e per la sicurezza nella comunicazione in lingua francese. È stata, nel corso degli anni, un elemento trainante per la classe e ha esposto brani e composizioni in lingua in modo corretto e con spunti critici".

Simone Gallo ha guadagnato il premio "MatematicaMente" (offerto dalla famiglia del preside Mario Manfredi) per aver "sviluppato negli anni un efficace metodo di studio che gli ha consentito di giungere a un sicuro possesso di conoscenze e competenze e a una completa e autonoma utilizzazione dei contenuti, in particolar modo in matematica e fisica. Lo studente, pertanto, è riuscito negli ultimi tre anni a raggiungere la fase provinciale delle Olimpiadi della fisica, ottenendo ottimi risultati. È riuscito, inoltre, a essere un punto di riferimento per la classe, contribuendo a creare un clima positivo e collaborativo".

Antonella Argento ha ricevuto il premio "Orizzonte Rosa" (offerto dall'Inner Wheel Club Fasano): "Nel corso dei cinque anni all'istituto professionale, ha dimostrato grande costanza nello studio e nella frequenza, diventando un punto di riferimento positivo per la classe. Ha spontaneamente sostenuto le alunne più deboli sia nel processo di apprendimento che nelle relazioni interpersonali, contribuendo fattivamente a stabilire un clima positivo e collaborativo anche con i docenti".

Madia Lucia Colucci ha ricevuto il premio "Be(e) Live dalla testata Fasanolive.com, rappresentata dall'editore Francesco Pagnelli, per essersi distinta nel corso dei mesi nel progetto di giornalismo "FasanoLive per la scuola", novità nelle attività proposte dal Liceo. La motivazione: "Per aver messo in pratica con successo gli insegnamenti teorici del corso, dimostrando determinazione e solerzia. Per essere cresciuta giornalisticamente nel corso dei mesi, rispondendo in modo efficace agli input utili alla scrittura di un buon articolo di giornale. Per l'impegno profuso, per essere stata intraprendente e propositiva, non limitandosi alla scrittura degli articoli assegnati. Per aver scritto articoli di attualità, sport, cultura e spettacolo, mostrando professionalità e abilità camaleontiche che la rendono fondamentale in una redazione giornalistica".

Lascia il tuo commento
commenti