Premio Giornalistico, presidente Giuria Franco Di Mare

IX Convegno Internazionale Civiltà Rupestre, studiosi a confronto a masseria San Domenico

L’omonima masseria, sede della Onlus creata nel 2001 da Marisa Lisi Melpignano, ospiterà il meeting “Da Casalrotto alla Lama D’Antico. Un cinquantennio di studi e di ricerche in tema di Civiltà Rupestre”

Cultura
Fasano giovedì 25 novembre 2021
di La Redazione
Masseria san domenico
Masseria san domenico © n.c.

Esperti e studiosi della Civiltà rupestre a raccolta a Savelletri di Fasano per il IX Convegno internazionale organizzato dalla Fondazione San Domenico. L’omonima masseria, sede della Onlus creata nel 2001 da Marisa Lisi Melpignano, ospiterà il meeting “Da Casalrotto alla Lama D’Antico. Un cinquantennio di studi e di ricerche in tema di Civiltà Rupestre”, che si svolgerà dal 25 al 27 novembre prossimi.

L’incontro si tiene in ricorrenza del 50° anniversario del Primo Convegno internazionale di studi sulla Civiltà Rupestre medievale nel Mezzogiorno d’Italia, che si svolse a Casalrotto (villaggio rupestre in territorio di Mottola). Lama d'Antico, in territorio di Fasano, è l’insediamento rupestre di riferimento di area salentina. La Fondazione promuove lo studio, il recupero e la tutela del territorio di Fasano e Monopoli, concentrandosi in particolar modo sugli insediamenti rupestri, capitolo mirabile e poco conosciuto della storia europea. Attività predominante della Fondazione San Domenico sono proprio i Convegni internazionali di studio sulla Civiltà rupestre, organizzati con cadenza biennale a partire dal 2003. L’obiettivo è promuovere la ricerca e la conoscenza di questo particolare habitat di età medievale.

Il tema del Convegno, stabilito dal Comitato scientifico (presieduto dal Prof. Cosimo Damiano Fonseca dell’Accademia dei Lincei), si focalizza in ogni edizione su tematiche specifiche, spaziando dalla storiografia, all'iconografia, all'archeologia. Gli incontri sono oramai diventati punto di riferimento per gli studiosi del settore, grazie anche alla partecipazione di accademici di respiro internazionale. Le energie della Fondazione sono indirizzate in particolare alle case-grotta ed alle chiese-grotta, contenenti preziosi cicli pittorici bizantini, sulla natura circostante e la salvaguardia della vegetazione locale. Un’attività intensa di ricerca e promozione, sfociata nell’organizzazione di Convegni internazionali e Premi giornalistici. Un lavoro di inestimabile valore, ufficialmente riconosciuto dall’Accademia dei Lincei, la più antica del mondo e massima istituzione culturale italiana, che nel 2014 ha ospitato la presentazione degli atti di tutti i Convegni organizzati dalla Fondazione San Domenico.

La Onlus pugliese si è già occupata con successo del recupero di uno dei gioielli archeologici pugliesi, la Cripta dello Spirito Santo di Monopoli, basilica ipogeica scavata sotto la superficie dei campi. Dal 2013 si è anche aggiudicata la gestione del Parco rupestre di Lama d’Antico e le chiese rupestri di San Lorenzo e San Giovanni, di proprietà del Comune di Fasano. Un esempio del modello di gestione che coinvolge settore pubblico e privato: la Puglia comincia a fare scuola in questo senso, proponendosi come modello per tutto il Sud.

 

Venerdì 26, alle 18.00, verrà assegnato il IX Premio giornalistico "Civiltà Rupestre"Presidente di giuria il noto giornalista Franco Di Mare.

Appuntamento a Masseria San Domenico – Savelletri di Fasano dal 25 novembre. I lavori cominceranno alle 15.30.

INFOLINE: 080 4827993

Lascia il tuo commento
commenti