Dal 26 al 28 novembre 2021

Mostra fotografica e multimediale “ETEREA - Oltre il limite dell'essere donne straordinarie”

La mostra si terrà presso “Il museo della casa alla Fasanese” gestito dall’Associazione culturale “U’ mbracchie”

Cultura
Fasano mercoledì 24 novembre 2021
di La Redazione
Mostra fotografica e multimediale “ETEREA - Oltre il limite dell'essere donne straordinarie”
Mostra fotografica e multimediale “ETEREA - Oltre il limite dell'essere donne straordinarie” © n.c.

Per ricordare la giornata per l'eliminazione della violenza contro le donne, il 25 Novembre 2021, le classi 3^ C e 4^ C (del corso quinquennale di grafica e comunicazione) e le classi 3^Q e 4^Q (del corso quadriennale di grafica e comunicazione) dell’I.T.E.T. Salvemini di Fasano, esporranno in una mostra dal titolo ETEREA - Oltre il limite dell'essere donne straordinarie, opere grafiche, fotografiche e multimediali realizzate nell’ambito di un percorso didattico trasversale intitolato “Il Ritratto Fotografico: il gioco del se e sé” – ispirato all’Obiettivo 5 dell’Agenda 2030.

La mostra si terrà presso “Il museo della casa alla Fasanese” gestito dall’Associazione culturale “U’ mbracchie”, dal 26 al 28 novembre 2021.

La scuola si apre quindi al territorio, con un momento di riflessione su un tema di grande attualità, attraverso lo sguardo creativo e originale degli studenti del corso di grafica del Salvemini che hanno lavorato con vari linguaggi: la fotografia, la grafica, l’illustrazione, il collage e la realtà virtuale per offrire una visione personale e variegata del tema trattato.

 

Etereo è sinonimo di purezza, celestiale, come la donna, creatura eterea, quasi incorporea, spirituale e luminosa. Così appare la donna nei ritratti fotografici, presentati dagli studenti del Salvemini. “Imprigionate” in amori sbagliati o culture che la vedono privata dell'essere donna.

Gli scatti, talvolta puri altre appena post-prodotti, si alternano a rielaborazione grafiche e fotografiche ispirate a donne straordinarie, come attiviste, scrittrici, sportive, artiste.

La sperimentazione lascia spazio al gioco e la macchina fotografica resta il mezzo che ci permette di raccontare, denunciare e far riflettere su una realtà tanto antica quanto quotidiana, nella giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, il 25 novembre, istituita partendo dall'assunto che la violenza contro le donne sia una violazione dei diritti umani.

L’inaugurazione è prevista venerdì 26 novembre alle ore 18,00 e la mostra rimarrà aperta fino a domenica 28 novembre, in orario pomeridiano, dalle 18,00 alle 20,00.

La cittadinanza è invitata.

L’accesso alla mostra sarà contingentato nel rispetto delle regole covid.

Lascia il tuo commento
commenti