Tempestivo intervento dei Carabinieri della locale Stazione

Fasanese tenta il suicidio gettandosi nel mare agitato, salvato dai Carabinieri

Un 40enne del luogo a causa di asserite problematiche economiche, con un insano gesto si è gettato in mare

Cronaca
Fasano domenica 11 aprile 2021
di La Redazione
mare agitato
mare agitato © n.c.

In Fasano, il tempestivo intervento dei Carabinieri della locale Stazione ha consentito il salvataggio di un uomo con intenzioni suicide, che si era lanciato nel mare grosso.

In particolare, un 40enne del luogo, a causa di asserite problematiche economiche, con un insano gesto si è gettato in mare, non riuscendo nell’estremo intento grazie al provvidenziale intervento dei militari che, posizionatisi sulla scogliera, sono riusciti ad afferrare l’uomo, ormai in balia del mare agitato veniva e dopo averlo estratto dall’acqua lo hanno trasportato di peso sul bagnasciuga, anche grazie all’ausilio di alcuni presenti, ponendolo in sicurezza.

L’uomo, che aveva subito delle ferite lacero contuse a causa dello sfregamento contro gli scogli, è stato subito soccorso da personale del 118, che lo ha trasferito, a mezzo di autolettiga, presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi, dove si trova ricoverato, non più in pericolo di vita.

 

Lascia il tuo commento
commenti