La nota politica

Luminarie di Natale a Fasano, Neglia critica la scelta dell’Amministrazione Zaccaria

«Un’amministrazione attenta e che ha a cuore le sorti del proprio paese avrebbe dovuto pensare a delle azioni atte e finalizzate a supportare gli imprenditori locali», dichiara la dirigente Nazionale Fratelli d’Italia Fasano

Attualità
Fasano martedì 24 novembre 2020
di La Redazione
Grazia Neglia
Grazia Neglia © FasanoLive

«Cinque milioni di italiani hanno difficoltà a mettere in tavola un pasto decente, 7 milioni e 600mila hanno avuto un peggioramento del tenore di vita”. Sono questi i dati fotografati dal Secondo Rapporto Censis- Tendercapital sui Buoni Investimenti "La sostenibilità al tempo del primato della salute”. Questi sono i dati diffusi ieri e che riguardano il trend nazionale. Trend dal quale sicuramente non resta fuori nemmeno la nostra Fasano».

A dichiararlo è la Dirigente Nazionale Fratelli d’Italia Fasano Grazia Neglia.

«In barba a questi accadimenti, alla vita reale, che fa il nostro Sindaco ed i suoi “sodali” di maggioranza? Con ben 2 (due) distinte delibere stanziano circa 60.000,00 per addobbi natalizi e, come se non bastasse, pubblicano di un bando dove il Comune avvisa che “intende pianificare in collaborazione con associazioni, istituzioni, enti ecclesiastici e non, iniziative di carattere sociale inerenti il Natale, da realizzare nel periodo compreso tra il 7 dicembre 2020 ed il 6 gennaio 2021” (il bando all’interno recita: “….l’Amministrazione Comunale valuterà l’opportunità di sostenere tali iniziative mediante l’erogazione di contributi, …”). Fin qui non ci sarebbe nulla di male se la città ed i cittadini non stessero vivendo un periodo storico diverso ed economicamente più florido e non un periodo tremendo con in atto una emergenza sanitaria mondiale.

Ha forse dimenticato il Sindaco le diverse ordinanze di non stazionamento che ha emanato? L’ultima in ordine di emanazione quella per la frazione di Montalbano.

Ha forse dimenticato che non si possono creare assembramenti, seppur minimi? Ha dimenticato di aver chiuso alcune piazze e luoghi pubblici (transennandole) per evitare la fruizione da parte dei giovani? Basterebbe guardare l’opera continua di persuasione e controllo fatta dalla Polizia Locale quotidianamente!

Ed ancora, ha dimenticato che bar, ristoranti, pizzerie e attività varie di ristorazione non sono pienamente e/o per niente accessibili da parte della popolazione?

Detto ciò facciamo un plauso a quanto auspicato dal dott. Di Bari ovvero al suo appello, rivolto a Zaccaria & C., di valutare l'opportunità di un cambio di rotta al fine di utilizzare le somme destinate agli addobbi natalizi per sostenere le famiglie fasanesi indebolite dall'emergenza Covid19.

Un’amministrazione attenta dovrebbe operare in tal senso, sempre di più e perseguendo, nei fatti, il bene comune nonché di sostegno ai più deboli. Allo stesso modo, secondo il nostro modesto parere, un’amministrazione attenta e che ha a cuore le sorti del proprio paese avrebbe dovuto pensare a delle azioni atte e finalizzate a supportare gli imprenditori locali, coloro che fanno muovere l’economia locale e che a causa del Covid stanno subendo solo e soltanto danni che per certi versi risulteranno irreparabili. Ma di questo, nella pianificazione amministrativa di governo cittadino, non ve ne è traccia e nemmeno il sentore.

Quanto sino ad oggi pensato per il Natale non porterà alcun beneficio alla cittadinanza perché, di fatto, non è pienamente realizzabile per le motivazioni riferite al vivere del periodo nonché per le norme e le ordinanze, nazionali, regionali e locali che sono in vigore e che sicuramente resteranno in vigore anche per tutto il periodo natalizio.

La realtà dei fatti, ahinoi, spinge l’amministrazione Zaccaria, quella dei puri ed immacolati, a fare i conti con l’ultimo Natale prima delle elezioni della prossima primavera. Da qui la necessità di pensare a fidelizzare che va a discapito della necessità di fare il bene comune, il bene reale per il popolo fasanese, sia esso semplice cittadino o imprenditore».

Lascia il tuo commento
commenti