Emergenza covid-19

Caroli: «Le scuole punto di riferimento importantissimo per i bambini, ragazzi e per le famiglie»

«Chiedo ai docenti e naturalmente ai Dirigenti Scolastici di farsi portavoce presso l'amministrazione di eventuali situazioni di grave difficoltà», dichiara l’assessora alla pubblica istruzione

Attualità
Fasano martedì 31 marzo 2020
di La Redazione
L'assessore Cinzia Caroli
L'assessore Cinzia Caroli © n.c.

«In questo momento di grande difficoltà e smarrimento da parte di tutti noi per questa emergenza covid 19, le scuole più che mai rappresentano dei punti di riferimento importantissimi per i bambini, per i ragazzi e per le famiglie».

Queste le parole dell'assessora alla pubblica istruzione Cinzia Caroli.

«Il Ministero dell'Istruzione, come noto, ha stanziato dei fondi per le scuole e naturalmente anche le scuole di Fasano ne beneficeranno.

Ho avuto delle interlocuzioni con alcuni Dirigenti Scolastici della città e devo sottolineare la loro estrema professionalità, lucidità e competenza che proprio in questa fase è di fondamentale importanza, e per questo a nome di tutti, li ringrazio. Dirigenti scolastici che hanno attivato un lavoro di rete con i docenti e con le famiglie e che si stanno già attivando su come spendere al meglio queste risorse.

Sono anche a conoscenza del fatto che alcuni studenti in difficoltà hanno chiesto aiuto ai loro professori e da parte nostra si è attivata immediatamente la macchina della solidarietà e del supporto. Riporto questo elemento perché mi preme sottolineare quanto per i nostri ragazzi la scuola e i professori rappresentino dei punti di riferimento veri, autentici e di cui si fidano ciecamente. Chiedo dunque ai docenti e naturalmente ai Dirigenti Scolastici di farsi portavoce presso l'amministrazione di eventuali situazioni di grave difficoltà, prenderemo subito in carico le esigenze e, di concerto con i Servizi Sociali, i volontari e la protezione civile, ci adopereremo, come stiamo facendo, nel giro di poche ore.

In merito alla didattica a distanza devo ringraziare tutti gli insegnanti che si sono attivati e che hanno continuato a garantire ai bambini e ai ragazzi la loro vicinanza emotiva e il loro supporto, che in questo momento per molti è fondamentale.Chiedo di attenzionare soprattutto la parte educativa, di relazione, di scambio più che quella (pure importantissima) dei contenuti, dei compiti e delle verifiche. Dobbiamo guidare, accompagnare (educere) i bambini e i ragazzi in questo difficile momento, ai loro occhi noi siamo guida, esempio, ne discende un profondo senso di responsabilità da parte di tutti noi educatori. So, ad esempio, di tante maestre che si relazionano in chiave ludica e divertente con i bambini, che raccontano favole e che cercano di "sentire" lo stato d'animo dei piccoli.Chiedo, facendomi portavoce di alcune richieste, di non sovraccaricare i piccolini di compiti o esercizi...magari pochi e buoni e tanto tanto calore umano!

Infine approfitto per ringraziare tutti i cittadini fasanesi e le associazioni per la grande generosità che stanno mostrando.Con le risorse messe a disposizione si farà il massimo che è nelle possibilità di questa amministrazione.La città tutta sta rispondendo in una maniera a dir poco commovente e questo è meraviglioso.

Le scuole rappresentano un'enorme risorsa per una comunità e come sempre è la rete che ci consentirà di moltiplicare e far fruttare al massimo le energie, le risorse, le competenze e le intelligenze in campo. Grazie a tutti».

Lascia il tuo commento
commenti