Le dichiarazioni del sindaco

Da martedì entra in vigore il nuovo modello di raccolta dei rifiuti

Novità sull’utilizzo dei sacchetti

Attualità
Fasano venerdì 03 gennaio 2020
di La Redazione
il nuovo modello di raccolta dei rifiuti
il nuovo modello di raccolta dei rifiuti © n.c.

«Da martedì 7 gennaio entra in vigore il nuovo modello di raccolta dei rifiuti: ci sono alcune novità che tengo a illustrarvi in tempo».

A dichiararlo è il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria.

«Cominciamo a conoscerle a partire dalle utenze domestiche: la più importante è l’attivazione già avvenuta delle quattordici isole ecologiche, presenti in ogni zona del Comune.

Le isole funzionano solo con la tessera che abbiamo ricevuto insieme ai nuovi mastelli. Nelle isole possiamo portare, ovviamente già differenziati, tutti i rifiuti tutti i giorni, a qualsiasi ora, mettendoli dentro le isole, non posandoli fuori: tutte le isole sono dotate di telecamera anti-vandalismo e anti-abbandono irregolare.

La seconda novità riguarda i sacchetti: non possiamo più usare le buste nere, né nelle isole né dentro i mastelli. Per l’organico dobbiamo usare sacchetti compostabili, come ad esempio le buste della spesa.

Per il secco non riciclabile e per plastica/metalli dobbiamo usare buste trasparenti, indipendentemente dal colore.

Per vetro e carta non bisogna usare sacchetti, neanche nei mastelli. Dobbiamo infine ricordarci che i mastelli possono essere portati fuori solo dalle ore 22 alle ore 4.

Chi non li ha ancora ritirati potrà farlo nei locali dell’ex-Tribunale, in via Fratelli Rosselli 1, fino al 5 gennaio. Successivamente vi informerò su dove poter ritirare i mastelli, ed anche sulle novità per le utenze non domestiche.

Queste regole forse possono sembrarvi complicate, ma servono intanto a mantenere più pulite le bellezze che ci circondano, che ci fanno ammirare in tutto il mondo e che danno da vivere a tanti di noi; e, soprattutto, sono l’unico modo di portare in discarica i rifiuti ben differenziati. Con le buste trasparenti infatti si può constatare ed eventualmente correggere il livello di “purezza” della differenziata ad un solo scopo: pulire di più, pagare di meno.

Vi ringrazio per tutta la buona volontà che, ne sono sicuro, ci metterete».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Caterina ha scritto il 06 gennaio 2020 alle 09:14 :

    Certo che lo prevede, ma se smetteste voi di buttare volantini, mozziconi, confezioni di merendine, scontrini e cartacce varie sarebbe meglio Rispondi a Caterina

  • Vito Potenza ha scritto il 03 gennaio 2020 alle 19:57 :

    Carissimo sindaco, noi dobbiamo provvedere a fare la raccolta differenziata, ma tutti i volantini pubblicitari buttati per strada che sono un pessimo esempio di civiltà chi li deve raccogliere? La raccolta differenziata non prevede, come nei decenni passati, un operatore ecologico che gira per tutte le strade cittadine ed extra urbane? Rispondi a Vito Potenza