Già contatto il Prefetto

«Stavolta il Ciporti lo riapre la Città»: le parole del sindaco Francesco Zaccaria

Il primo cittadino ha indetto un incontro questa sera presso il Ciporti alle ore 20,30 per far sentire la vicinanza alla famiglia Baccaro

Attualità
Fasano sabato 07 dicembre 2019
di La Redazione
i danni al pub Ciporti
i danni al pub Ciporti © n.c.

«Adesso basta», dichiara il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria in seguito al gravissimo atto criminale commesso questa notte ai danni del noto pub Ciporti sito sotto i Portici delle Teresiane.

«Come primo rappresentante delle Istituzioni nel Comune – continua - , ritengo mio dovere guidare la risposta della nostra comunità a questo inaccettabile atto di violenza. Pertanto, questa sera incontriamoci tutti presso il Ciporti alle ore 20,30 e facciamo sentire la nostra vicinanza alla famiglia Baccaro: vicinanza a chi subisce la prepotenza dei violenti, protesta contro chi pretende di turbare impunemente la tranquillità dei nostri imprenditori e della nostra gente.

Con questa manifestazione, vogliamo anche chiedere allo Stato più uomini e più mezzi per combattere la violenza: non possiamo più pensare di dare ai cittadini la sicurezza e la serenità che giustamente ci chiedono, con la coperta corta che oggi noi amministratori sul campo ci troviamo a gestire. Ho già sentito telefonicamente il Prefetto, che mi ha assicurato la convocazione straordinaria del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza lunedì 9.

Date le circostanze, c’è però bisogno anche di un gesto concreto: propongo una raccolta di fondi, alla quale noi componenti l’Amministrazione comunale vogliamo partecipare come privati cittadini, che sostenga i gestori dell’attività colpita dai violenti; comunichiamo a breve modalità e responsabili della raccolta: stavolta il Ciporti lo riapre la Città.

Loro non vinceranno: tutti uniti e solidali noi siamo più forti».

Lascia il tuo commento
commenti