Lettera aperta

Decoro urbano a Torre Canne, GITT: «Le aree verdi pubbliche trascurate sono una pessima immagine»

«Siamo pronti davvero a ricevere quell' abituale flusso di gente che ogni anno affolla Torre Canne durante le domeniche primaverili e nel periodo estivo?», dichiara il Gruppo di Interesse Territoriale per Torre Canne

Attualità
Fasano venerdì 29 marzo 2019
di La Redazione
Degrado a Torre Canne segnalato dal GITT
Degrado a Torre Canne segnalato dal GITT © n.c.

Decoro urbano a Torre Canne. L’associazione GITT (Gruppo di Interesse Territoriale per Torre Canne) segnala un aspetto che ritiene indispensabile per il vivere civile degli abitanti del luogo e per la “buona immagine” della località turistica marinara di Torre Canne.

«Le belle giornate primaverili sono arrivate - si legge nella lettera aperta - , così come i primi turisti e di chi è abituato a farsi la passeggiata domenicale nella nostra bella località, ma con quale accoglienza?

Siamo pronti davvero a ricevere quell' abituale flusso di gente che ogni anno affolla Torre Canne durante le domeniche primaverili e nel periodo estivo? Decisamente No!

Tanti sono gli aspetti di cui aver “cura”. Iniziamo con il denunciare il degrado e la mancata manutenzione di quelle poche aree verdi che , se ben curate, renderebbero certamente più vivibile l'area urbanasia agli abitanti che ai villeggianti, ospiti di questo nostro territorio che merita la salvaguardia della sua “bellezza” naturale.

Piazza Magna Grecia: le giostre, permanentemente allocate in tale sito, occupando il suolo pubblico, sono arrugginite diventando tana di grossi ratti.

È necessario intervenire al più presto rimuovendo le giostre, derattizzando l’area di intervento e estirpando le piante infestanti. Questi gli interventi minimi per rendere fruibile l'area da famiglie, da anziani e dai bimbi.

Vorremmo pensare che non fosse utopia chiedere alla nostra Amministrazione una riprogettazione /riqualificazionedell’ intera area.


Piazzetta In Via Del Faro: si presenta piena di erbacce alte anche due metri, davvero inguardabili al comune cittadino, figuriamoci ad un turista straniero.

Attraverso la richiesta ad un centro vivaistico della forestale di piante da ornamento per esterni si abbatterebbero i costi in quanto gli enti godono del privilegio di poterle avere gratuitamente.

Teniamo presente che il verde pubblico contribuisce a determinare il paesaggio in cui viviamo incidendo fortemente sulla qualità della vita stessa. Sarebbe davvero un peccato non usufruire di questa opportunità.

Via Messina: anche questo bellissimo e raro polmone verde, se curato, potrebbe dare alla comunità e a coloro che abitano in questo angolo di Torre Canne non poco giovamento.

Meriterebbe di essere vissuto nelle passeggiate rendendolovisibile nella sua bellezza e vietandone il parcheggio auto sia al suo interno che a ridosso di esso, eliminando del tutto le già sbiadite linee blu.

L’incoming è un aspetto che non deve essere preso in considerazione solo da chi opera nel turismo ma anche e in particolar modo dalla pubblica amministrazione, in quanto la pro-grammazione è fondamentale se si vogliono ricevere consensi positivi.

Al centro dell’agire del Gruppo Interesse Territoriale Torre Canne c’è la collettività, c’è l’interesse pubblico per cui si ritiene che la moralità penetri nella sfera sociale come forma di politica pubblica secondo l’assioma etico di luoghi/spazi della natura adatti ad essere “abitati” e rispettati nei concetti di “conservazione” e “preservazione”. Grazie».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • pastore giovanni ha scritto il 29 marzo 2019 alle 18:01 :

    È il paese dai due volti dove coesistono la bandiera verde per le acque limpide e pulite e il quadro indecoroso dell'abbandono degli spazi verdi urbani. Del resto anche a Fasano siamo da sempre e ancora in attesa di superare un livello molto basso per quanto riguarda la cultura della qualità e fruibilità del verde pubblico dove quel poco che c'è diventa spesso solo zona franca per attività illecite. Rispondi a pastore giovanni