Conferenza stampa del 12 febbraio 2019

Benvenuto CiaiaLab: prende il via la nuova gestione del Laboratorio Urbano

Ieri c'è stata la conferenza stampa di presentazione della nuova gestione del laboratorio Urbano di Fasano

Attualità
Fasano mercoledì 13 febbraio 2019
di La Redazione
Presentazione CiaiaLab - Laboratorio Urbano Fasano
Presentazione CiaiaLab - Laboratorio Urbano Fasano © Mina Convertini

FASANO – Il CiaiaLab si è presentato ieri, martedì 12 febbraio. Per l’occasione è stato ufficializzato il nuovo nome del Laboratorio Urbano e anche il nuovo logo.

Tantissime le novità della nuova gestione del Laboratorio Urbano fasanese, a guida della ‘Dante Alighieri', capofila di una serie di partner: Junior Fasano, il GAT “Peppino Mancini”, l'associazione Gnathia, la Società di Storia Patria, l'università telematica Uninettuno, l'agenzia Sidea Group, il Presidio Pomodoro Regina di Torre Canne, il Parco regionale delle Dune Costiere, l'ADV Apulia e l'Istituto Canonico Latorre. Ad illustrarle, Giuseppe Pagnelli, rappresentante legale del nuovo gestore, l'associazione Dante Alighieri.

La conferenza stampa è stata moderata da Francesco Joseph Pagnelli, ed ha visto la presenza del sindaco di Fasano Francesco Zaccaria, di Giuseppe Pagnelli in rappresentanza della Dante Alighieri, e di Nicola Ingrosso, direttore tecnico del Fasano FabLab-makerspace.

Nel suo intervento, Giuseppe Pagnlelli ha ripercorso le tappe di avvicinamento alla giornata di ufficiale presentazione del CiaiaLab. “A novembre, quando abbiamo sottoscritto la convenzione abbiamo dovuto ripristinare alcune strutture ed eseguire dei lavori di manutenzione sia ordinaria che straordinaria. Questi lavori hanno portato via del tempo, ma oggi il laboratorio è stato ripristinato all’antico splendore. Il laboratorio da oggi diventa sempre più un luogo di tutti e deve diventare un luogo di cultura e di aggregazione oltre che di informazione delle attività in essere di un territorio in rapida evoluzione”. Sentiti i ringraziamenti ai precedenti gestori che hanno fatto un buon lavoro. La sua relazione di presentazione che lui stesso ha intitolato “Ieri, oggi e domani” Si è conclusa con un invito alle associazioni della città per rendere più efficace la collaborazione diventando così un luogo di riferimento per chiunque abbia bisogno di una consulenza per il lavoro, per lo studio, per il tempo libero.

Significativo l’intervento del sindaco di Fasano che ha ricordato come l’amministrazione comunale da lui guidata sia sempre molto sensibile alle iniziative di riqualificazione e potenziamento dei luoghi storici della città e di tutte quelle iniziative che possano leve a disposizione delle città per rinvigorire il tessuto sociale egenerare possibili soluzioni innovative alle molteplici sfide di fronte alle quali si trovano. Ha ricordato come all’interno del Programma per le Politiche Giovanili - Bollenti Spiriti, la Regione Puglia ha finanziato la nascita dei Laboratori Urbani: spazi dimessi di proprietà dei comuni che sono stati recuperati e messi a disposizione dei giovani e non solo. Il Ciaia Lab da oggi ha nuovi contenuti e caratteristiche proprie molto importanti: spazi per l’arte e lo spettacolo; luoghi di uso sociale e sperimentazione delle nuove tecnologie; servizi per il lavoro, la formazione e l’imprenditorialità giovanile; spazi espositivi, di socializzazione e di ospitalità.

“Il CiaiaLab sarà anche un luogo creativo e innovativo grazie all'istituzione del Fasano FabLab makerspace”, ha affermato Nicola Ingrosso, direttore tecnico del FabLab. Il Fasano fablab è un laboratorio di fabbricazione digitale su piccola scala capace di produrre potenzialmente qualsiasi cosa, generalmente oggetti che fuoriescono dalla produzione di massa. È uno spazio aperto all’innovazione, all’apprendimento, all’invenzione, alla prototipazione. E’ un luogo che deve stimolare l’imprenditoria locale e allo stesso tempo si propone come anello di congiunzione di una comunità globale fatta di studenti, educatori, artigiani, tecnici, ricercatori. Poiché tutti i fablab condividono strumenti e processi comuni, La volontà è quella di costruire una rete globale, un laboratorio distribuito per la ricerca e l’invenzione.

Il Fasano FabLab nasce con l’intento anche di diventare un fornitore di input, in termini di conoscenze e competenze. Il Fasano FabLab sia nel suo insieme che nelle singole componenti che lo costituisco, ha l’ambizione di trasformare gli input in prodotti/servizi/strumenti/risorse per il territorio e sarà un laboratorio di prototipazione aperto a tutti, in cui la tecnologia fa da padrona;

Fasano sarà inserita nel circuito dei FabLab Nazionali e mondiali e lo studente potrà così svolgere le proprie attività in qualunque altro FabLab del mondo.

Ha concluso la conferenza stampa Mariagrazia Pagnelli Coordinatrice delle attività del CiaiaLAB, che ha ringraziato tutti e ha annunciato l’apertura di due siti internet di riferimento: Ciaialab.it e fablabfasano.it dove potranno essere ricercate informazioni sulle attività in programma.

Lascia il tuo commento
commenti