Ieri mattina, 17 aprile 2018

Intesa tra Anci, Anci Giovani e Avis per promuovere la donazione di sangue

Il Consigliere Comunale Palmariggi illustra l’iniziativa che mira a promuovere la cultura della solidarietà

Attualità
Fasano mercoledì 18 aprile 2018
di La Redazione
Intesa tra Anci, Anci Giovani e Avis per promuovere la donazione di sangue
Intesa tra Anci, Anci Giovani e Avis per promuovere la donazione di sangue © nc

“Anci e Anci Giovani Puglia hanno rinnovato l’intesa con Avis con l’obiettivo di dare un forte contributo alle iniziative di donazione di sangue nella nostra regione.” Ad annunciarlo il Consigliere Comunale fasanese Pier Francesco Palmariggi, componente del Coordinamento Regionale di Anci Giovani Puglia.

Ieri mattina (17 aprile), infatti, presso la sede Anci di Bari è stata rinnovata l'intesa con Avis siglata nel 2012, proprio con la novità del coinvolgimento diretto del Coordinamento Anci Giovani.

L’obiettivo è quello di promuovere una forte azione di sensibilizzazione da realizzare su tutto il territorio regionale, attraverso l’impegno diretto degli amministratori locali, con l'obiettivo primario di puntare a raggiungere l'autosufficienza ematica e scongiurare situazioni di emergenza. A tal proposito saranno organizzate giornate di donazione da svolgere nei Comuni entro il prossimo mese di luglio.

“I dati del Ministero, per quanto riguarda la Puglia, parlano di ventisei donatori ogni mille abitanti - spiega Palmariggi - sono numeri che possono ancora aumentare e migliorare e noi come giovani amministratori della Puglia faremo la nostra parte.”

Ad illustrare l’iniziativa durante la conferenza stampa di presentazione il presidente regionale Avis Cosimo Luigi Bruno, il presidente di Anci Puglia Domenico Vitto e il Coordinatore regionale di Anci Giovani Gianluca Vurchio.

Per il presidente Avis, Cosimo Luigi Bruno "ancora una volta la sensibilità di ANCI Puglia e l'impegno di AVIS Puglia si fondono in un connubio di solidarietà, con la firma di un protocollo d'intesa attraverso il quale si intende contribuire a garantire l'autosufficienza di sangue regionale.”


Per il presidente Anci Puglia Domenico Vitto "la solidarietà, il volontariato, la cultura del dono del sangue, sono esempi di partecipazione attiva alla vita, che bisogna promuovere, diffondere e sviluppare, soprattutto nelle giovani generazioni, per consolidare nelle nostre comunità quella coscienza solidale che diventa il primo vero presidio socio-sanitario fondamentale."

Gianluca Vurchio, Coordinatore Anci Giovani Puglia, ha sottolineato come “tra i 108mila donatori l'anno, ci sono pochissimi giovani. Nel nostro paese, a differenza di altri Stati europei, sangue e plasma non si comprano, possono essere donati e ricevuti solo gratuitamente. Segno evidente di civiltà e di un patrimonio radicato di solidarietà e senso civico da conservare e proteggere. Proprio per proteggere ed implementare questo importante gesto nobile e solidale, in questa sede, l'intero coordinamento Anci Giovani che mi onoro di presiedere e rappresentare, assume l'impegno di organizzare sull'intero territorio regionale, con la collaborazione dell'AVIS pugliese, diverse giornate di donazione di sangue, coinvolgendo direttamente i sindaci e giovani amministratori pugliesi, per continuare a diffondere nobili gesti verso chi ne ha bisogno."


Lascia il tuo commento
commenti