Talenti di casa

Il "Salvemini" a Teramo per il concorso “Miglior allievo di Enogastronomia"

Secondo posto assoluto conseguito dal “Salvemini” di Fasano con l’allievo Vittorio Verzola che guadagna anche attestato di merito e una borsa di studio

Attualità
Fasano mercoledì 24 maggio 2017
di La Redazione
Vittorio Verzola, premiato a Teramo
Vittorio Verzola, premiato a Teramo © nc

L’Istituto Professionale Alberghiero “G. Salvemini” di Fasano, diretto da Rosanna Cirasino, ha ottenuto un brillante piazzamento al concorso “Miglior allievo di Enogastronomia – Cucina 2017”, svoltosi all’I.I.S. “Di Poppa Rozzi” di Teramo, promosso da AssoAPI – Divisione Formazione in collaborazione con Randstad.

Secondo posto assoluto conseguito dal “Salvemini” di Fasano con l’allievo Vittorio Verzola, della classe V sezione A, che ha presentato il piatto con prodotti tipici abruzzesi “Agnello tradizionale in oliocottura, erbe e fiori di campo, salsa al caciocavallo abruzzese zafferanata e concentrato di Montepulciano”.

«Questo piatto – dice Vittorio Verzola – è una rivisitazione in chiave moderna di un piatto antico d’Abruzzo, “L’agnello cacio e ova”. La peculiarità di questo preparato è la tecnica dell’oliocottura, realizzata con olio extravergine della Co.Pa.Pe. dell’agro Pezze di Greco”. “Questo piatto – aggiunge Vittorio Verzola – è stato esaltato dalla presenza del secondo prodotto tipico pugliese, il lampascione fritto e accompagnato dal concentrato di Montepulciano».

La giuria del concorso nazionale in questione era composta da illustri esperti di enogastronomia: a presiederla Heinz Beck, chef stellato del ristorante La Pergola di Roma; con lui hanno valutato i piatti anche Carmine Scarano (presidente AssoAPI), Lorenzo Ferretti (Associazione Italiana Cuochi), Dino Mastrocola (Prorettore Università di Teramo), Gabriele Ruffini (Convivium Leader Condotta Val Vibrata Giulianova Slow Food).

L’alunno Verzola del “Salvemini” di Fasano oltre ad essersi aggiudicato il secondo posto assoluto nel corso “Miglior allievo di Enogastronomia – Cucina 2017”, si è guadagnato altri due titoli di prestigio: l’attestato di merito e una borsa di studio che copre l’iscrizione al corso di specializzazione presso la Scuola di formazione AssoApi di Roma.

«E’ l’ennesimo tributo alla nostra scuola – dice la dirigente scolastica Rosanna Cirasino dell’Istituto Professionale Alberghiero “Salvemini” di Fasano – che garantisce a tutti gli alunni istruzione e formazione di elevata qualità».

I docenti coordinatori del “Salvemini” di Fasano sono stati Giusi Ligorio, Pasqua Pepe e Vito Legrottaglie.

Lascia il tuo commento
commenti