Il Comune di Fasano ha ottenuto il finanziamento ministeriale per la messa in sicurezza dell’edificio

Pezze di Greco, oltre due milioni e mezzo di euro per la scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta”

Il sindaco uscente Francesco Zaccaria: «Un’altra opera che restituiamo alla nostra comunità riqualificata, moderna e funzionale»

Attualità
Fasano venerdì 10 settembre 2021
di La Redazione
scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta” di Pezze di Greco
scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta” di Pezze di Greco © n.c.

Aule multimediali, spazi per lo sport, nuovi impianti e nuova pavimentazione, messa a norma di tutti gli impianti e rifacimento degli stessi, illuminazione più moderna, nuova copertura dell’edificio e della palestra, isolamento termico, messa a norma.

Questi e molti altri sono gli interventi di messa in sicurezza e riqualificazione che interesseranno la scuola Primaria «Madre teresa di Calcutta» a Pezze di Greco grazie al finanziamento minesteriale (Fesr – Pon «Per la scuola» 2014-à2020) di 2.539.020, 74 euro ottenuto dal Comune di Fasano.

Un’altra scuola che sarà completamente ristrutturata, un altro luogo per la didattica che diventerà più moderno, funzionale e, soprattutto, più sicuro.

«Questo finanziamento ottenuto dalla nostra amministrazione si aggiunge ai 10 milioni di euro già investiti in questi anni in edilizia scolastica dal centro alle frazioni – dice il primo cittadino uscente e candidato sindaco Francesco Zaccaria –. Dal 2016 ad oggi, grazie ai finanziamenti intercettati e a quelli comunali investiti, abbiamo restituito ai nostri studenti scuole più efficienti recependole dal degrado e dall’incuria in cui per anni erano stati abbandonati con conseguente pericolo per i nostri ragazzi e docenti. Questo finanziamento è il secondo più grosso ottenuto in questi anni dopo quello di 3milioni di euro ricevuto qualche settimana fa per la scuola «Collodi». Un altro cantiere partirà a breve e ci consentirà di guardare al futuro più sereni e fiduciosi affinché non si verifichino più le situazioni di degrado e di emergenza che abbiamo trovato nel 2016 e i ragazzi possano fare scuola in ambienti al passo con i tempi. Questi interventi sono frutto di una programmazione mirata e di una volontà politica precisa che è sempre stata per noi prioritaria perché prendersi cura delle scuole nel presente significa avere cura del bene futuro della nostra città e dei nostri giovani».

I lavori prevedono, tra i numerosi interventi, anche la realizzazione di un nuovo ingresso pedonale su via Bertani (strada riqualificata in questi anni proprio dall’amministrazione Zaccaria) con pensilina e cancello elettrico.

Saranno inoltre sistemate le aree esterne con il recupero degli spazi verdi, saranno rimosse le parti in amianto, rifatti i bagni, sostituiti gli infissi. La palestra sarà tutta riqualificata e saranno creati nuovi servizi igienici e spogliatoi.

«I nostri studenti avranno possibilità di fare attività motoria in un luogo moderno che potrà essere usato anche al di fuori dell’orario scolastico dalle associazioni della città e sarà un ulteriore spazio di aggregazione e di socialità che restituiamo alla nostra comunità – dice Zaccaria –. Perché il segno del cambiamento passa attraverso un’attenzione costante e puntuale ad ogni parte del nostro territorio. Così è stato in questi 5 anni e così vogliamo continuare ad agire nel secondo mandato».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Velardi Nadir ha scritto il 10 settembre 2021 alle 08:35 :

    Con quello che ha fatto per le scuole dei nostri figli non confermare Zaccaria è un suicidio Rispondi a Velardi Nadir