L’amministrazione comunale ha impugnato la sentenza

Tassa di soggiorno, il Consiglio di Stato sospende la sentenza del tar di Lecce

Zaccaria: «La decisione, allo stato, conferma la piena legittimità dell'operato dell'amministrazione comunale»

Attualità
Fasano giovedì 22 luglio 2021
di La Redazione
tassa di soggiorno
tassa di soggiorno © n.c.

Il Consiglio di Stato, in sede cautelare monocratica, ha sospeso l'efficacia esecutiva della sentenza di primo grado del Tar Lecce riferita all'imposta di soggiorno.

Due settimane fa, il Tribunale amministrativo regionale di Lecce aveva accolto il ricorso presentato da Federalberghi cassando parte del regolamento e delle tariffe 2021.

L’amministrazione comunale ha impugnato la sentenza e oggi è arrivata la sospensiva del Consiglio di Stato: «La decisione, allo stato, conferma la piena legittimità dell'operato dell'amministrazione comunale sia sul regolamento sia sulle tariffe e sulla relativa applicazione nei periodi di bassa, media e alta stagione», commenta il sindaco Francesco Zaccaria.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • cerdenorta@biyac.com ha scritto il 22 luglio 2021 alle 22:42 :

    Ma se la tassa la paga il cliente e non è esosa qual è il problema? Non sarà che per anni le imprese ricettive hanno usato la tassa come una banca e chi doveva controllare ha chiuso non uno ma entrambi gli occhi? Indagate gente, indagate! Rispondi a cerdenorta@biyac.com

  • Vittorio Digiuseppe ha scritto il 22 luglio 2021 alle 15:45 :

    Vai a tutta forza Zac! Rispondi a Vittorio Digiuseppe

  • Quintino Sella ha scritto il 22 luglio 2021 alle 06:02 :

    Bella figuraccia della destra, che vuole togliere ai poveri per dare ai ricchi. Ha detto giusto il sindaco l'altro giorno: chi è contro la tassa è contro Fasano Rispondi a Quintino Sella