A Montalbano

Sicura, moderna e al passo con i tempi: ecco la nuova palestra della scuola Media «G. Fortunato»

Il sindaco Zaccaria: «Un ulteriore tassello che aggiungiamo alla politica di miglioramento dell’impiantistica scolastica e sportiva del nostro territorio»

Attualità
Fasano venerdì 11 giugno 2021
di La Redazione
conferenza stampa per la nuova palestra della scuola Media «G. Fortunato» a Montalbano
conferenza stampa per la nuova palestra della scuola Media «G. Fortunato» a Montalbano © n.c.

Interventi di adeguamento sismico, impiantistici, completamento ed efficientamento energetico, prevenzione e protezione antincendio. Montalbano ha una nuova palestra, dopo decenni di attesa.

Ieri mattina nella scuola media «G. Fortunato», nella frazione di Fasano, sono stati presentati i lavori di completamento della palestra dell’istituto, alla presenza del sindaco Francesco Zaccaria, dell’assessore all'Edilizia Pubblica e Privata Gianluca Cisternino, del dirigente al ramo Rosa Belfiore, del dirigente scolastico Silvio Ferrara e del direttore dei Lavori, Donato Vincenzo Fatelli.

«Finalmente la scuola di Montalbano avrà una palestra dove i nostri ragazzi potranno fare attività motoria in assoluta sicurezza – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. Una struttura al passo con i tempi e che è un ulteriore tassello che aggiungiamo alla politica di miglioramento dell’impiantistica scolastica e sportiva del nostro territorio. In questi cinque anni di amministrazione abbiamo realizzato e completato tanti interventi per la messa in sicurezza delle scuole. Penso per esempio agli oltre 4 milioni e 700mila euro di finanziamento ottenuti per l’efficientamento energetico di strutture scolastiche e altri edifici di proprietà comunale, al rifacimento dell’asilo nido comunale, della scuola «Martucci», della scuola dell’Infanzia «Pietro Nenni» e, ultimi in ordine di tempo, gli interventi di rifacimento dei tetti in otto edifici del territorio per 180mila euro.  Per tutti questi interventi ringrazio la struttura del settore Lavori Pubblici guidato dalla dirigente Rosa Belfiore e l’assessore al ramo Antonio Pagnelli. Grazie a questi lavori i nostri ragazzi possono fare scuola in ambienti rinnovati, efficienti e soprattutto sicuri nell’ottica di un’attenzione sempre costante della nostra amministrazione al benessere delle nuove generazioni. E il benessere dei nostri ragazzi passa anche attraverso lo sport e la possibilità di farlo a scuola perché la palestra è il banco di prova della nostra crescita quotidiana nel segno dei valori che solo lo sport può insegnare: il rispetto, la disciplina, l’impegno. Ci auguriamo che in questo luogo i nostri ragazzi possano imparare divertendosi, in uno spazio moderno e confortevole».

L'edificio che ospita la scuola media «Fortunato» è composto da un corpo principale dove sono presenti le aule e i laboratori attualmente utilizzati e da un corpo secondario «Palestra-servizi» che era allo stato di rustico e che si estende su una superficie complessiva di circa 976 metri quadrati di cui quasi 400 occupati dalla palestra. Il progetto di completamento ha riguardato esclusivamente il corpo secondario.

«Si è proceduto innanzitutto all’adeguamento sismico dell’edificio – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Pagnelli – a seguito del quale si è continuato con il completamento e l’efficientamento energetico e in particolare con la realizzazione di un sistema di isolamento a cappotto che permette di ridurre le dispersioni termiche. In più sono stati effettuati interventi di isolamenti dei lastrici solari. Altri lavori hanno riguardato gli impianti: elettrico, idrico-sanitario, fognante, di climatizzazione. Tutti gli interventi sono stati completati con lavori di prevenzione e protezione antincendio. In questo modo i ragazzi potranno avere a disposizione un luogo per la pratica motoria ma anche per riunirsi in altre e diverse attività. Insomma uno spazio di socializzazione e di crescita indispensabile per la formazione dei nostri giovani».

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Laghezza P. ha scritto il 11 giugno 2021 alle 20:58 :

    Ce fessarè... siccome i rqgazzi non sono andati a scuola non si deve fare la palestra... e se qualcuno vuole giocare a pallavolo di Montalbano se ne deve andare a Ostuni o a Cisternino o a Fasano? Ma cum ragiunet? Rispondi a Laghezza P.

  • Maria P. ha scritto il 11 giugno 2021 alle 11:01 :

    L'importante è che poi a scuola si vada, se si continua con la Didattica a distanza è solo spreco di denaro Rispondi a Maria P.