Sì all’adozione, no all’abbandono

Campagna di sensibilizzazione dell’amministrazione per gli amici a quattro zampe

Il sindaco Zaccaria: «Il nuovo canile è quasi terminato, ma i nostri cani hanno bisogno dell’amore di una famiglia e di non essere lasciati soli»

Attualità
Fasano martedì 08 giugno 2021
di La Redazione
Campagna di sensibilizzazione amministrazione e quattrozampe nel cuore
Campagna di sensibilizzazione amministrazione e quattrozampe nel cuore © n.c.

Il canile sanitario è già terminato, il canile rifugio è in fase di ultimazione. Gli amici a quattro zampe torneranno ad avere una casa, ma avranno bisogno dell’amore di una famiglia che li adotti e che, soprattutto, non li abbandoni.

Per questo motivo il sindaco Francesco Zaccaria lancia un appello e lo fa proprio dal nuovo canile quasi finito: «Nel canile rifugio e nel canile sanitario i nostri amici a quattro zampe ricevono le prime cure – dice il primo cittadino -, come ad esempio la microcippatura, le vaccinazioni, la sterilizzazione. Ma questi luoghi non sono la loro vera casa: attendono di essere accolti in una famiglia che li accudisca con amore e che soprattutto non li abbandoni».

Per sensibilizzare i cittadini all’adozione l’amministrazione ha realizzato un video in collaborazione con «Quattrozampe nel cuore»: «Ringrazio l’associazione per il grande lavoro che i volontari svolgono da anni per la cura dei nostri cani – dice il sindaco –. Purtroppo in coincidenza con l’inizio dell’estate si verificano sempre più casi di abbandono. Ricordo che abbandonare i cani è reato punito dal codice penale ed è un comportamento che, prima e oltre che dalla giustizia, deve essere condannato a livello etico. La nuova struttura potrà ospitare circa 200 cani nel canile rifugio e 20 in quello sanitario ma non può e non deve essere la soluzione definitiva contro l’abbandono e il randagismo. Adottare un cane è un profondo atto d’amore nei confronti della vita ed è un bellissimo gesto d’affetto nei confronti dei nostri amici a quattro zampe che ci riempiono di affetto e calore senza chiedere nulla in cambio se non di essere accuditi e rispettati».

Lascia il tuo commento
commenti