Lo comunica la Asl nel consueto bollettino settimanale

Covid-19, i positivi scendono a 30, superato il traguardo delle 10mila somministrazioni di vaccino

I fasanesi che hanno ricevuto almeno una dose sono poco più di 10mila, in 4mila hanno già completato il ciclo. Zaccaria: «Esprimo soddisfazione, siamo sulla strada giusta della ripartenza»

Attualità
Fasano martedì 11 maggio 2021
di La Redazione
Covid-19
Covid-19 © n.c.

Continua a calare il numero dei positivi al COVID-19. Al momento i casi sono 30. Lo comunica la Asl nel consueto bollettino settimanale.

Nello specifico, analizzando i numeri degli attualmente positivi, a Fasano sono 3 (pari al 10,0%) nella fascia di età tra gli 0 e i 18 anni, 19 (pari al 63,3%) tra i 19 e i 64 anni, 6 (pari al 20,0%) tra i 65 e i 79 anni e 2 (pari al 6,7%) oltre gli 80 anni.

Inoltre è stato tagliato il traguardo delle 10mila vaccinazioni. Un’altra buona notizia per Fasano dopo il calo dei contagi registrato nelle ultime settimane.

Sono 10mila i cittadini fasanesi che hanno ricevuto almeno una dose del vaccino e, di questi, 4mila hanno già completato il ciclo vaccinale.

«Sono dati incoraggianti che ci fanno guardare con fiducia all’imminente futuro – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. La campagna vaccinale prosegue a pieno ritmo con grande impegno e organizzazione. Per questo ringrazio la Asl, il Sisp, i medici di base, i volontari e la Croce Rossa per il lavoro che ogni giorno svolgono nell’hub di Conforama, il più grande centro vaccinale di Puglia a servizio di tutto il territorio».

Ora più che mai è importante vaccinarsi, senza saltare il proprio turno: «Vi invito a consultare il calendario regionale e a non rifiutare la vaccinazione – dice il primo cittadino –. Presto saremo fuori da questo incubo e potremo tornare alla normalità solo grazie ai vaccini. La bella stagione è ormai alle porte. Da lunedì saremo in zona gialla tante altre attività potranno ripartire. Potremo tornare a bere un caffè seduti al bar o a mangiare al ristorante a pranzo e a cena, seppur al momento solo all’aperto. Faccio a tutti i commercianti un grande in bocca al lupo con l’invito a voi tutti come sempre a rispettare le regole: mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani. Solo così potremo non vanificare tutti gli sforzi fatti, a prezzo di grande sacrificio, fino ad oggi ed evitare che le nostre attività richiudano».

Per ogni altro eventuale dubbio su cosa si può e non si può fare in zona gialla è possibile consultare le faq del Governo al link https://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638?gclid=Cj0KCQjwytOEBhD5ARIsANnRjVihR4b__FJHHBK6u08GfoX8d6mxMV1kkD6TPJCZrKs1F09Bo4CQTAMaAtY-EALw_wcB - zone

Il sindaco torna ancora una volta sulla necessità di rivedere la norma sul coprifuoco alla luce dei dati sui contagi: «Il limite delle 22.00 costituisce un grosso ostacolo alla ripresa di tutto il comparto turistico del nostro territorio, soprattutto in vista dell’estate – dice Zaccaria –. Mi auguro che il governo possa rivedere la sua decisione preso atto dei dati più che confortanti sulla riduzione dei contagi e l’aumento delle vaccinazioni per consentire davvero la ripartenza economica che tutti auspichiamo».

 

Lascia il tuo commento
commenti