Lo comunica il sindaco

Emergenza Covid-19, sono 241 i fasanesi positivi al virus, i vaccinati salgono a 3292

Il numero dei contagi è sostanzialmente invariato, ma ancora alto e la curva non accenna a diminuire

Attualità
Fasano martedì 30 marzo 2021
di La Redazione
Covid vaccino
Covid vaccino © n.c

Il numero dei contagi è sostanzialmente invariato, ma ancora alto e la curva non accenna a diminuire. Secondo i dati ufficiali sono 241 i casi di Covid-19 a Fasano, circa gli stessi di una settimana fa.

«La buona notizia - spiega il sindaco Zaccaria - è che la curva non si è impennata, segno, ancora una volta, che le misure adottate da più di un mese stanno contenendo la diffusione del contagio.

Ma i numeri ci invitano ancora alla prudenza e ad essere attenti per evitare nuovi aumenti. Siamo nel pieno della terza ondata e la variante inglese, che ormai ha sostituito tutti gli altri ceppi, contribuisce a una rapida diffusione del virus: per questo è importante essere cauti.

Rispettiamo sempre tutte le regole del DPCM, le prescrizioni stabilite per la zona rossa e l’ordinanza regionale in vigore da venerdì scorso.

Nel frattempo continua a crescere anche il numero dei vaccinati. L’hub vaccinale di Conforama, il più grande di Puglia, continua a lavorare a ritmi intensi e al momento i fasanesi che hanno ricevuto almeno una dose sono 3292.

Sul sito della Regione Puglia, sul portale del Comune e sulla mia pagina trovate tutte le informazioni relative al calendario vaccinale regionale stabilito per le prossime settimane».

Per maggiori info potete consultare la nuova piattaforma “la Puglia ti vaccina”:

https://lapugliativaccina.regione.puglia.it/?utm_source=Banner%20homepage&utm_medium=Banner&utm_campaign=Campagna%20vaccini

«Ringrazio tutti per il grande senso di responsabilità fino ad oggi dimostrato - prosegue Zaccaria - e vi chiedo ancora massimo impegno nel rispetto delle ormai note prescrizioni: mascherina usata correttamente coprendo naso e bocca, distanziamento fisico, igienizzazione delle mani.

L’incremento delle vaccinazioni ci consentirà di tornare piano piano a una rinnovata normalità.

Questa fiducia - conclude il Primo Cittadino - deve guidare i nostri comportamenti all’insegna dell’autodisciplina e dell’attenzione. In questo modo, facendo ciascuno la propria parte, potremo aiutare i vaccini a vincere la battaglia contro il virus».

 

Lascia il tuo commento
commenti