La nota

Federalberghi Brindisi: «Gli hotel pronti a supportare la campagna nazionale per la vaccinazione»

«Le nostre strutture h24 a disposizione gratuitamente e in sicurezza per la somministrazione del vaccino», propone Pierangelo Argentieri

Attualità
Fasano sabato 20 febbraio 2021
di La Redazione
Pierangelo Argentieri, presidente Federalberghi Brindisi
Pierangelo Argentieri, presidente Federalberghi Brindisi © n.c.

«Da sempre la sicurezza degli ospiti e dello staff in ogni hotel è stata la massima priorità per il settore. Partendo da questo semplice ma fondamentale concetto dell’ospitalità gli albergatori sono pronti a mettere a disposizione le loro strutture per la campagna nazionale di vaccinazione.

Queste la proposta di Pierangelo Argentieri, presidente di Federalberghi Brindisi e vicepresidente della stessa associazione di categoria.

«Le sale meeting che di fatto non stiamo utilizzando possono essere aperte h24 come piattaforme per la somministrazione del vaccino in tutta sicurezza da personale medico specializzato.

Una proposta che potrebbe aiutare ad aumentare più velocemente il numero di vaccinati entro l'estate anche per salvare il turismo.

La logistica in questa fase è fondamentale tenuto conto che il protocollo prevede almeno trenta minuti di tempo per ogni paziente se si tiene conto dell’accoglienza e dell’inoculazione vera e propria.

Gli alberghi, nonostante la gravissima crisi che li ha colpiti, sono in prima linea nella lotta al Covid-19 già da diversi mesi. Da subito infatti hanno supportato le autorità sanitarie mettendo a disposizione alcune strutture per ogni Provincia italiana per accogliere i malati di coronavirus. L’adesione di Federalberghi è stata immediata offrendo i propri alberghi per ridurre la pressione sui reparti ospedalieri ma anche per garantire le cure leggere per i contagiati senza sintomi gravi che avevano problematiche a restare in isolamento domiciliare.

Anche ora - conclude Pierangelo Argentieri - offriamo la nostra massima disponibilità per raggiungere l’obiettivo di vaccinare quante più persone possibili ed uscire in tempi brevi da questa pandemia che tanti danni ha fatto alle persone e all’economia italiana».

 

Lascia il tuo commento
commenti