Il V-DAY-AFTER

Completata la prima fase di vaccinazione anti-Covid alla RSA “Canonico Rossini”

«Un primo bagliore di speranza si scorge all’orizzonte», dichiara il Presidente della struttura Massimo Vinale

Attualità
Fasano giovedì 14 gennaio 2021
di La Redazione
Completata la prima fase di vaccinazione anti-Covid alla RSA “Canonico Rossini”
Completata la prima fase di vaccinazione anti-Covid alla RSA “Canonico Rossini” © n.c.

Completata la prima fase di vaccinazione anti-Covid alla RSA “Canonico Rossini” di Fasano.

Dalle ore 16 di ieri, 13 gennaio, lo staff sanitario dell’ASL Brindisi ha inoculato il vaccino Pfizer-Biontech a tutti gli operatori della residenza socio sanitaria e agli anziani ospiti. Presenti tra gli altri, il medico rianimatore Dino Arnese e il medico legale Alessio Ostuni.

Il V-DAY-AFTER della RSA “Rossini”, così come lo definito il Presidente della struttura Massimo Vinale, si è tenuto regolarmente, senza far registrare nessun problema. Il furgone con le fiale di vaccino è giunto in struttura alle ore 13 circa, scortato dai militari dell’Arma dei Carabinieri.

Custoditi in borsa freezer per garantire la catena del freddo, tutte le dosi del vaccino sono state inoculate come da protocollo.

«Dopo un anno di buio – ha dichiarato il Presidente Vinale subito dopo essersi sottoposto alla vaccinazione – un primo bagliore di speranza si scorge all’orizzonte. Il mio grazie più sentito va alla professionalità del personale sanitario dell’ASL Brindisi, ai familiari dei nostri anziani, per la consueta collaborazione, e, non ultimo, ai nostri operatori. A loro un particolare encomio per le rinunce fatte sinora e per il senso di responsabilità mostrato nei confronti dei nostri ospiti».

Tra 21 giorni esatti, sarà somministrato il cosiddetto “richiamo”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Titina ha scritto il 14 gennaio 2021 alle 21:25 :

    Bè? Il contratto con la Pfizer l'ha fatto l'Unione europea non l'Italia Rispondi a Titina

  • Graziano ha scritto il 14 gennaio 2021 alle 14:37 :

    Tutto ciò che riguarda le informazioni sul prezzo dei vaccini è coperto da una inaccettabile riservatezza, eppure si sa che il vaccino Pfizer costa 25 euro a soggetto (occorrono due dosi). Molto meno gli altri. Rispondi a Graziano