Alle ore 12

Domani il V-Day – After alla RSA “Canonico Rossini”

Lo annuncia il Presidente dell’ASP Terra di Brindisi Massimo Vinale

Attualità
Fasano martedì 12 gennaio 2021
di La Redazione
vaccino covid-19
vaccino covid-19 © n.c.

«Il V-Day – After della RSA “Canonico Rossini” si terrà domani 13 gennaio alle ore 12».

Ad annunciarlo è il Presidente dell’ASP Terra di Brindisi Massimo Vinale. Com’è noto, infatti, la RSA di via Gravinella fa capo all’unica azienda pubblica della provincia. A proposito del riferimento al “V – Day – After”, il Presidente Vinale ha precisato: «La mia non è una polemica, ma una semplice battuta utile a ricordare a ciascuno che anche la nostra RSA è rimasta Covid free dall’inizio della pandemia; nonostante i quattro tamponi falso – positivi accertati il 1 maggio scorso».

Ad inoculare il vaccino Pfizer-Biontech agli operatori e agli anziani ospiti della struttura sarà il personale sanitario dell’ASL di Brindisi. Il cosiddetto “richiamo” sarà effettuato a distanza di 21 giorni. In merito, si osserva che tutti gli anziani ospiti e tutti gli operatori socio - sanitari della RSA si sottoporranno alla vaccinazione, avendo già firmato il consenso informato.

A tal proposito, il Presidente Vinale ha dichiarato ancora: «Ringrazio i familiari di ciascun anziano ospite della nostra RSA, per aver autorizzato la somministrazione del vaccino anti – covid. Ringrazio, inoltre, tutti gli operatori in servizio presso la nostra residenza socio – sanitaria, per aver anteposto il dovere della responsabilità a qualsiasi altra valutazione».

Abbiamo chiesto al Presidente Vinale se si vaccinerà a sua volta: «Certamente! Sono un appassionato della vita, mia e altrui. Non potrei decidere diversamente»

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 13 gennaio 2021 alle 09:20 :

    Aldilà della propaganda andrebbe ricordato che si tratta solo della prima dose e che l'effetto si avrà (forse) 8 giorni dopo la seconda dose. Ma la Regione Puglia non sa neppure se arriveranno vaccini sufficienti. E non ci dicono a chi andranno fatti. Intanto si favoriscono gli amici degli amici, con la scusa che i vaccini Pfizer potrebbero andare a male. Rispondi a Franco

  • Siglietti Geremia ha scritto il 12 gennaio 2021 alle 20:59 :

    Come perdere l'occasione di tacere Rispondi a Siglietti Geremia