Al Teatro Sociale

L’anno di vittorie della “Bianco-Pascoli” si conclude con un concerto

Durante la serata i ragazzi delle classi musicali si sono esibiti in formazione band e orchestra e la dirigente Abbatepaolo ha premiato quelli che si sono distinti in concorsi e gare sportive / LE FOTO E I VIDEO

Cultura
Fasano martedì 09 giugno 2015
di Barbara Castellano
L'orchestra composta dalle classi II della scuola Bianco-Pascoli
L'orchestra composta dalle classi II della scuola Bianco-Pascoli © FasanoLive.com

Partiamo da alcuni numeri: in circa 150 sono stati i ragazzi delle classi musicali della scuola secondaria di primo grado “Bianco-Pascoli” ad alternarsi ieri sera (lunedì 8 giugno) per il concerto di fine anno scolastico che ha contato l’esecuzione di 13 brani, bis esclusi. 15 i docenti di strumento il cui lavoro ha dato i suoi frutti di fronte ad un Teatro Sociale pieno all’inverosimile. Questa è stata poi l’occasione per premiare 53 studenti che si sono distinti in 6 categorie diverse (dallo sport ai concorsi a tema sociale, dai giochi matematici al progetto “Studio assistito”). Numeri che sono sufficienti solo a delineare la portata dell’operato svolto durante questo anno scolastico nell’istituto fasanese che, sotto la direzione di una visibilmente orgogliosa dirigente Marilena Abbatepaolo, si è fregiato di molteplici vittorie.

A coronarle ci hanno pensato gli elementi della “Junior Band” delle classi prime, l’Orchestra delle seconde e la “Young Band” in composizione mista fra classi seconde e terze. La “Junior band”, diretta dal maestro Porfido, ha proposto l’ “Inno alla Gioia” di Beethoven (che trovate tra i video), l’ “Hard Rock Blues” di Cracker e quattro brani tradizionali: “Aura Lee”, “Fra Martino”, “When the Saint go Marching in” e “Nella vecchia fattoria”. Sempre il maestro Porfido ha diretto l’orchestra di seconda che si è invece esibita con due coinvolgenti pezzi: “Nuovo Cinema Paradiso” di Ennio Morricone e “The lion sleeps tonight” di The Tokens (anche questo tra i video).

Negli intermezzi tecnici necessari, la dirigente, accompagnata dall’Assessore all’istruzione Renzo De Leonardis e poi anche dal sindaco Lello Di Bari, ha premiato con una medaglia e un attestato i 10 ragazzi che a Salsomaggiore hanno partecipato ai Campionati studenteschi nazionali SuperClasse Cup di calcio a 5: Sebastiano Brescia, Francesco Semeraro, Giovanni Mirenda, Fabio Mizzi, Giuseppe Angelini, Luca Tarì, Giuseppe Dell’Acqua, Vito Pietro Potenza, Alberico Gallo e Gabriele Legrottaglie. Sempre in ambito sportivo (nuoto in particolare) si sono distinti Marco Del Core, Alessandro Lombardi, Andrea Srippoli, Alessio Puppi, Isabel Tati, Anna Miccolis, Sara Schiavone e Vittoria Palmisano. Loro sono stati premiati dalla docente Ancona con un attestato.
Sul versante dei concorsi, a vincere quello della Croce Rossa sul delicato tema del bullismo e cyber-bullismo sono stati Caterina Bassi, Simona Busco, Vito Mancini, Angela Monopoli e Gianmarco Sarcinella. Le classi 2DD, 2G e 2EE hanno invece vinto il concorso Rotary e la Caccia al tesoro dell’associazione Eureka.
Numerosi sono i “bravissimi” dell’istituto che per aver vinto i Giochi d’autunno si sono aggiudicati un attestato e un buono per un libro. Del plesso Pascoli: Joseph Sasso, Rosanna Schiavone, Filippo Donnaloia, Cinzia Palazzo, Aurelia Passiatore e Nicola Calella. Del plesso Bianco: Luca Di Toma, Gaia Ciaccia, Angelica Campanella, Alessio Ligorio, Stefano Costantini e Sebastiano Basile. Un solo ragazzo, Vincenzo Pagliarulo, ha però passato la selezione provinciale dei “Campionati internazionali dei Giochi Matematici”
A vincere e ricevere un attestato per la IV edizione del concorso “Regoliamoci” sono stati in dodici: Bianca Argento, Gaia Bottalico, Gianluca Bolognese, Luca Ditoma, Daniele Maglionico, Miriam Loconte, Samuela Palmisano, Sofia Sibilio, Leonardo Lacatena, Alice Peluso, Edoardo Bianchi e Natalia Saponaro.
Una scuola però non può dire di fare un buon lavoro se non veicola i suoi sforzi indifferentemente a tutti i suoi allievi, anche coloro che arrancano più di altri. Ragion per cui quattro giovanissimi, che hanno partecipato al progetto “Studio assistito”, per i loro meriti hanno ricevuto una borsa di studio messa in palio dall’associazione genitori A.Ge. che con il ricavato dello spettacolo invernale “Natale in casa Cuppiello” della loro compagnia “Meglio tardi che mai” hanno creato un fondo ad hoc. A premiare Mattia Conversano, Giada Lepore, Ignazio Velletri e Matteo Monopoli il presidente del sodalizio Pietro Trisciuzzi.

La serata è stata conclusa in bellezza con la “Young Band” delle classi seconde e terze che con la direzione del maestro L’Abbate ha suonato “Il mattino” (in video) e “Nell’antro de re della montagna” dalla “Peer Gynte Suite” di Grieg, mentre con la direzione del maestro Angiulo ha proposto il “Peter Gunn Theme” di Mancini, “Everybody needs somebody” dal celebre Blues Brothers (richiesto come bis) e il “James Bond Theme” di Normann.
Una serata variegata e corposa che ha mostrato i mille modi in cui si declina la scuola buona -cosa diversa dalla "buona scuola"- che funziona soprattutto grazie alla sinergia fra docenti (in particolare per le classi musicali è stata la professoressa di pianoforte Castelli a fare da referente), personale scolastico, famiglie e soprattutto alunni che si mostrano sempre entusiasti laddove si presenta la possibilità di imparare divertendosi e creando bellezza.

Lascia il tuo commento
commenti