Grande soddisfazione

Primi assoluti!

La scuola media Bianco-Pascoli conquista il massimo riconoscimento nel 10° Concorso Nazionale Premio Musica Italia

Cultura
Fasano martedì 03 giugno 2014
di Dino Cassone
Il diploma
Il diploma © n.c

Lo scorso 24 maggio, la banda dei corsi ad indirizzo musicale della Scuola Media Bianco-Pascoli, accompagnata dai docenti F.Angiulo, G.L’Abbate, D.De Vitis, A.Dibello e A.Spina, si è recata a Barletta per partecipare al Concorso Nazionale Premio Musica Italia. Emozionati e in fondo al cuore di ciascuno carichi di aspettative. Aspettative che non sono andate deluse. I nostri ragazzi si sono fatti onore e hanno portato a casa il primo premio assoluto. Ma lasciamo che siano gli stessi ragazzi a parlarcene.

«Noi – ci racconta Marco Argento - la banda dei corsi ad indirizzo musicale della scuola media Bianco-Pascoli, con le nostre trombe, tromboni, corni, sassofoni, clarinetti e poi ancora percussioni, flauti, oboi e basso elettrico, siamo partiti alla volta di Barletta, carichi di emozione ma senza grandi pretese, volevamo solo cimentarci e testare le nostre capacità. Non ci speravamo molto, soprattutto perché nessuno ricordava più l’ultima volta che la nostra scuola aveva vinto un concorso musicale. A Barletta erano presenti diverse tipologie di gruppi musicali che arrivavano da tutta Italia: bande, orchestre al completo di fiati e corde ed altre composte da una singola tipologia musicale ed ancora cori accompagnati da pochi strumenti»

Prosegue Francesco Nistri: «Il primo gruppo che si è esibito ci ha subito spiazzati, presentava pezzi di elevato spessore soprattutto di musica classica. Noi, invece, puntavamo tutto su Mister Volare e le sue fantasie e su Mucho Latin, un medley di musica latina, diretti dal prof. A. Angiulo. È andata! I giudici sembravano soddisfatti e lo eravamo anche noi, a quel punto ci aspettavamo un 3° posto. Al momento dei risultati non eravamo più nella pelle, chiamavano tutti, il 5° posto, il 4°, il 3°, il 2°… eravamo andati così male? È stato uno di quei casi in cui la gioia più grande arriva quando non l’aspetti più. La Bianco-Pascoli, proprio noi avevamo vinto il primo premio assoluto, superando tutto e tutti, era toccato a noi assaporare il piacere  degli applausi e dei complimenti che arrivavano da tutti i fronti»

Come è stato il ritorno?
 «Siamo tornati a scuola da trionfatori, forti di aver sfatato un tabù, la Bianco-Pascoli ha vinto ancora. La coppa è il frutto del duro allenamento e delle tante prove eseguite, vederla brillare nella bacheca a scuola è davvero una gran bella soddisfazione».

E con loro è soddisfatta tutta la Città.                                                                                                         

Lascia il tuo commento
commenti