Ingresso gratuito

AccordiAbili organizza il "FestivAbile", una serata in musica

L’evento, che si terrà giovedì 5 ottobre presso il Teatro Sociale, vedrà esibirsi diversi musicisti dell’Associazione e per l’occasione anche il maestro Vincenzo Deluci

Spettacolo
Fasano venerdì 15 settembre 2017
di La Redazione
AccordiAbili organizza il "FestivAbile"
AccordiAbili organizza il "FestivAbile" © n.c.

“AccordiAbili” è l’Associazione di Promozione Sociale presieduta dal maestro Vincenzo Deluci, musicista jazz reso tetraplegico da un incidente d’auto e che grazie alla ricerca, tra l’informatica e la robotica, della soluzione tecnica, è riuscito a riprendere a suonare la tromba con il supporto di ausili tecnologici.
Il sodalizio, sin dalla sua nascita, si pone l’obiettivo di avvicinare un disabile, con facoltà cognitive integre, all’utilizzo di uno strumento musicale realizzando strumenti su misura o adattamenti di strumenti preparati sul tipo di specifica disabilità del musicista o aspirante musicista.

L’esperienza fatta finora ha consentito di concretizzare il sogno di suonare a diversi disabili. Alcuni si esibiranno giovedì 5 ottobre, alle ore 20:30, sul palco del Teatro Sociale, in una serata a loro dedicata: il “FestivAbile”, un evento che sarà coordinato da Davide Saccomanno.
Saranno in scena anche ragazzi e ragazze che hanno partecipato al corso “La musica per tutti”, organizzato in collaborazione con il Laboratorio Urbano di Fasano. Per l’occasione suonerà anche Vincenzo Deluci.

L'iniziativa rientra nel progetto, approvato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, “Giovane bene collettivo - spazio per la creatività giovanile”, di cui l'associazione “Le Nove Muse” è capofila e l’associazione “AccordiAbili” è partner della rete.L’ingresso è gratuito.
Sicuramente il “FestivAbile” sarà occasione di socializzazione e confronto non solo sulle problematiche legate alla disabilità ma soprattutto sulla musica che è uno straordinario motore riabilitativo e terapeutico nonché un modo, probabilmente il migliore, per condividere le emozioni.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette