Promozione in serie D del Fasano

Avetrana-Fasano, le pagelle di Michele Cavallo

Primi della classe Montaldi e Amato; promossi a pieni voti Presidente e Mister

Calcio
Fasano lunedì 16 aprile 2018
di Michele Cavallo
Us Fasano
Us Fasano © Riccardo D’Amico

FASANO

LOLIVA 7 viene impegnato seriamente una sola volta durante l’arco della gara su un tiro di Passiatore che respinge con un buon guizzo. Per il resto ordinaria amministrazione attenta e sicura che mette tranquillità ai suoi compagni di reparto. In crescita

FUMAROLA 8 non si lascia quasi mai sorprendere dalle folate offensive dei tarantini eseguendo alla lettera gli ordini impartiti da Laterza. Insostituibile.

PUGLIESE 8 ha un pericoloso dirimpettaio che spesso lo mette in ansia ma il giovane biancazzurro non si lascia sorprendere e in qualche occasione mostra di conoscere già bene i trucchi di questo mestiere. Promettente

GANCI 8 agisce tra la linea dei difensori e della mediana andando su ogni pallone con tenacia e decisione, concedendo così poco spazio alla fantasia dei padroni di casa. Graziato dal direttore di gara per due falli consecutivi che potevano costargli l’uscita di scena anticipata. Combattente

ANGLANI 8,5 passare dalle sue parti oggi era impresa ardua anche per gente come Cappellini e Richella. Sbaglia quasi nulla e quando la gara si innervosisce, lui, da capitano esemplare, è sempre pronto a riportare calma e tranquillità. Capitano coraggioso

AMATO 9 realizza la rete che sblocca la gara facendosi trovare in area avversaria e deviando in rete un pallone vagante. Di li in poi sale in cattedra negando qualsiasi avanzata offensiva a chiunque capitava sulla sua mattonella. Gigante

SERRI 7,5 il solito instancabile motorino sulla fascia destra sempre pronto a saltare l’uomo creando superiorità numerica e mettendo al centro una notevole quantità di palloni pericolosi che mettono in apprensione i difensori biancorossi. Motorino

Dal 34’st LANZILLOTTA 7 sostituisce uno stanco Serri andando a rinfoltire il centrocampo per chiudere definitivamente qualsiasi velleità avversaria. Necessario

BERNARDINI 7 l’impegno è di quelli che ti puoi giocare una carriera ancora tutta da scrivere e il giovanissimo biancazzurro ne sente tutto il peso. Commette qualche errore di troppo che non appartengono al suo carnet personale e sul finale si fa parare da Petranca una clamorosa occasione che poteva definitivamente chiudere la gara. Promettente

DI RITO 7,5 pronti via e per un soffio non porta in vantaggio il Fasano dopo appena 2 minuti con un insidioso colpo di testa. Poi lotta e si sbatte senza risparmio andando su ogni pallone e tenendo sempre in apprensione la retroguardia locale. Serve a Montaldil’assist della seconda rete che di fatto chiude la gara. Generoso

CORVINO 8,5 un autentica spina nel fianco per gli uomini di mister Branà che per fermarlo spesso devono ricorrere alle maniere forti. Un pendolino inesauribile sempre pronto a mettere in condizione di calciare a rete i propri compagni di reparto ma anche pericolosissimo quando decide di mettersi in proprio. Chiedere conferma a Petranca. Determinante

MONTALDI 9,5 Lotta su tutti i palloni che gli vengono serviti a costo di prendersi legnate avvolte anche eccessive e troppo tollerate dal direttore di gara. Gioca per quasi tutti i 90 minuti con la paura di finire anzitempo sotto la doccia a causa di un’ammonizione ingenerosa comminatagli dal direttore di gara. Sigla la rete del raddoppio con uno dei suoi soliti goal consegnando di fatto la serie D ai tifosi biancazzurri. Strepitoso

Dal 43’st MORGA 7 rientra dopo un lungo periodo di stop e subito si butta nella mischia prendendosi qualche sberla e qualche colpo proibito alquanto gratuito tollerati dal signor Campagni. Utile

Mister GIUSEPPE LATERZA 10 tre campionati vinti una Coppa Italia e due finali sono il curriculum di un allenatore che ha cominciato la sua carriera sedendo proprio sulla panchina della squadra della sua città. Un campionato non privo di critiche, avvolte ingenerose, soprattutto nei momenti più difficili della stagione, ma lui con determinazione, impegno, duro lavoro e con l’incondizionato appoggio di tutti i suoi ragazzi e riuscito a riportare il Fasano nel tanto sospirato palcoscenico della serie D. Ad Avetrana nonostante un inqualificabile terreno di gioco, è riuscito a mettere in campo una formazione equilibrata, mai attendista e sempre propositiva. Il risultato finale gli ha dato ampiamente ragione. Monumentale

Presidente FRANCO D’AMICO 10 rileggete il curriculum di tutti i suoi successi e capirete. Unico

Avetrana: Petranca 8, Salto 6, Prete 5,5, Guerra 5,5 (7’ s.t. Cavalieri5,5), Calò 6, Romano 5,5 (11’ s.t. Margagliotti 5,5), Venza5,5 (7’ s.t. Alemanni 6), Cellamare 6, Richella 6,5, Cappellini 7, Passiatore 6. All. Branà 6,5

Arbitro: Campagni di Firenze 6

Assistenti Festa di Barletta 7 Fedele di Lecce 7

Lascia il tuo commento
commenti