Fasano in serie D

Il Fasano torna in Serie D, i festeggiamenti nel centro cittadino

Grazie alle reti di Amato e Montaldi, il Fasano, conquista i tre punti che valgono la promozione

Calcio
Fasano lunedì 16 aprile 2018
di Enrico Fanizza
Festeggiamenti
Festeggiamenti © Giovanni Spagnuolo

Dopo il triplice fischio del direttore di gara parte la festa nelle vie cittadine a Fasano.

Dai Portici delle Teresiane parte il corteo ultras, con migliaia di persone a seguirlo, tra cui molti che fanno risaltare il bianco e l'azzurro, i colori della patria. All'arrivo in Corso Garibaldi il corteo diventa sempre più ampio e all'ingresso in Piazza Ciaia, i fasanesi esplodono in festa, gioia, felicità e emozioni varie che vengono trasmesse attraverso i cori intonati dai presenti.

Dopo di che, come per magia, si ferma tutto, con l'unica domanda che percorre nelle teste di tutti quanti: "quando arriva la squadra?"
Ed ecco che di lì a poco, sbarca la squadra in Corso Garibaldi. Il primo ad uscire dal pullman è proprio il capitano Antonio Anglani, a seguire Di Rito, De Vita e tutto il resto del gruppo, compreso lo staff tecnico, che percorre la strada insieme ai tifosi e ai semplici appassionati, che ricoprono i biancoazzurri di applausi scroscianti.

Tornati in Piazza Ciaia, i tifosi biancoazzurri intonano addirittura cori che vanno addirittura a chiedere il ritorno in Serie C, nonostante la promozione in Serie D appena conquistata. Non mancano gli sfottò nei confronti dei rivali martinesi, che sono ormai abbastanza indietro di categorie rispetto al sodalizio locale.

La festa continua domenica prossima, 22 aprile, per l'ultima partita di campionato, alle ore 16:30, allo Stadio Comunale "Vito Curlo" di Fasano, nella partita valida per l'ultima giornata di campionato, contro il Casarano, secondo in classifica, a pari punti con l'Avetrana.

Lascia il tuo commento
commenti