Stone Five Fasano

Stone Five Fasano, Gianvito Lombardi: «La squadra è cresciuta molto sotto tutti gli aspetti»

Intervista al preparatore atletico Gianvito Lombardi, il cui lavoro è stato fondamentale per la conquista dei play-off scudetto da parte della Stone Five Fasano

Calcio
Fasano venerdì 21 aprile 2017
di La Redazione
Gianvito Lombardi
Gianvito Lombardi © NC

Non sempre sotto i riflettori, il lavoro del preparatore atletico è fondamentale all’interno di una squadra. Importante è stato quello svolto da Gianvito Lombardi per la conquista dei play-off scudetto da parte della Stone Five Fasano.

Manca poco alla prima gara dei play-off scudetto. Quali sono le sensazioni alla vigilia di questo match?
Ci sono ottime sensazioni, ci siamo guadagnati tutti quanti questo storico traguardo per la nostra città. Quindi non ci deve essere nessuna preoccupazione ma il giusto pizzico di rispetto sull’avversario che troviamo e concentrazione massima sulla gara che andremo a fare.

La condizione fisica delle giocatrici?
Dopo sette mesi di campionato devi fare i conti con qualche acciacco, affaticamento o piccolo infortunio. Però, devo dire la verità, preparo ottime atlete e vere e proprie professioniste in ciò che fanno, che seguono alla lettera seduta dopo seduta ciò che lo staff tecnico programma. Sono molto contento della loro condizione fisica, infatti i risultati si sono visti nel Silver.

Seguendo la preparazione del team, che progressi hai visto da inizio stagione?
La squadra è cresciuta molto sotto tutti gli aspetti. Così come dicevo prima, è frutto del lavoro svolto giorno dopo giorno, esercizio dopo esercizio. Questa crescita è merito anche del mister Massimo Monopoli che ha dato una mentalità da professionisti a tutto il team. Siamo riusciti a migliorare la fiducia in se stessi: crescere molto dal punto di vista psicofisico è molto importante. Ovviamente sul campo le ragazze sono migliorate molto sia sul piano della circolazione, sia con che senza palla. Quando vengono fatti i sacrifici i risultati si ottengono.

Ti aspettavi questo traguardo?
Quando l’estate scorsa mi sono riunito la prima volta con il mister e lo staff dirigenziale, il primo punto su cui abbiamo focalizzato l’attenzione era quello del raggiungimento della salvezza. Credo che questo sia stato fatto, però è stato raggiunto con una intensità di gioco, con una cattiveria agonistica e con una voglia maniacale che forse lo scorso anno ci è mancata. Sinceramente non mi aspettavo, a inizio campionato, un Silver Round giocato in quel modo ed i risultati che sono arrivati. Perciò credo che tutti quanti abbiamo fatto qualcosa di eccezionale.

Dove può arrivare questa squadra secondo te?
Innanzitutto questo è il secondo anno che collaboro con mister Monopoli, e sinceramente lui mi ha fatto crescere molto, anche sotto l’aspetto martellante della programmazione degli allenamenti, dandomi sempre fiducia in tutto ciò che di nuovo porto anche se a fine campionato. Un doveroso plauso devo farlo al d.s. Martino e alla società che non si ferma mai nel ricercare sempre gente e atlete che possono fare al nostro caso, per far crescere ancora di più questo gruppo.
Credo che se c’è voglia di sacrificio, sudore, lavoro e voglia di un ottima convivenza e una voglia di migliorare o raffinare molti aspetti tecnici tattici, credo che con questo gruppo si possono togliere tante soddisfazioni.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette