Campionato Promozione

Otto-volante Fasano

Il Fasano, alla sua ultima uscita casalinga, dilaga con le triplette di Longo e Gennari, alla caccia del titolo di capocannoniere, e le reti di Amodio e Serri. Per il Massafra c'è spazio solo per la rete della bandiera

Calcio
Fasano domenica 02 aprile 2017
di Ciccio Cofano
Gli Allentati festeggiano i 29 anni © FasanoLive.com

Il Fasano si congeda come meglio non potrebbe dal suo pubblico: una prestazione a dir poco straripante, suggello di un’ annata fantastica chiusasi con la vittoria del campionato e della Coppa Italia. In palio c’era solo la gloria e, per il tandem d’attacco Longo -  Gennari, la soddisfazione del titolo di capocannoniere, ma la squadra dà la sensazione di divertirsi sul campo da gioco. La logica conseguenza è che anche una partita di fine stagione, in cui l’arrivo della bella stagione e l’assenza di motivazioni si accompagnano spesso a spettacoli soporiferi, si trasforma in una lezione di calcio. In questi casi è difficile stabilire dove comincino i meriti dei vincitori e terminino le lacune degli sconfitti ma ancora una volta il gruppo biancazzurro ha messo in mostra una maturità non indifferente  soprattutto nella testa, dimostrando che le premesse per togliersi qualche soddisfazione anche in Eccellenza ci sono tutte. Se all’ottima intelaiatura di base si aggiungono i futuri colpi di mercato, a cui immaginiamo il presidente Franco D’Amico stia già pensando, i tifosi biancazzurri possono legittimamente essere ambiziosi.

La partita. E’ un giorno di festa sugli spalti: i tifosi del ‘Vito Curlo’ sono ansiosi di salutare e ringraziare i propri beniamini per la storica stagione. Grande festa per i 29 anni di vita degli Allentati. E ci vuole solo un minuto per intuire che la festa si estenderà anche al prato verde: Gennari, imbeccato in profondità, semina il panico. Il portiere Ricci riesce a contenerlo in angolo. Ma l’appuntamento col gol è solo rinviato: Amodio serve ancora Gennari che con grande altruismo serve il tutto solo Longo per il tap-in facile facile. Al 18’ arriva già il raddoppio: questa volta Longo indossa i panni dell’assist man per Amodio che solo sul secondo palo deve solo metterla dentro. Il Fasano fa ciò che vuole in campo, vista l’evidente superiorità sul piano tecnico. Al 35’ c’è spazio per il tris: Amodio calcia incrociando, Ricci interviene prontamente col piede ma sulla palla vagante il più lesto è Longo che firma la sua doppietta personale. Passano solo sette minuti e arriva il quarto gol del Fasano: complice una difesa imbarazzante del Massafra, Gennari si fa metà campo palla al piede e batte lo sconsolato Ricci. Prima dell’intervallo c’è tempo anche per la doppietta di Gennari, che servito da Colucci si libera del difensore e conclude di potenza sotto la traversa. Finisce così il primo tempo, con un dominio a tinte biancazzure.

Nella ripresa il canovaccio non cambia: passano solo venti secondi e il Fasano è già in area avversaria, ancora con lo scatenato Gennari. Ricci si oppone come può, ma come nel primo tempo è ancora Longo il più veloce ad avventarsi sul pallone per il 6 – 0. Gli animi dei giocatori del Massafra, surriscaldati dalle proporzioni umilianti della sconfitta, si infiammano: non mancano i contatti duri, che i giocatori del Fasano gestiscono con buona maturità. Al 56’ c’è spazio per il gol della bandiera ospite, grazie ad una doppia ingenuità di Loparco che prima sbaglia il passaggio servendo per sbaglio Turi e poi stende quest’ultimo in area. Per l’arbitro è rigore, trasformato da Maldarizzi. Non appena il Fasano accelera, però, la difesa del Massafra balla paurosamente. E nel giro di tre minuti, tra il 75’ e il 78’ arrivano i gol di Gennari e del subentrato Serri, per l’ 8 – 1 finale.

Ora il Fasano è atteso dall’ultimo appuntamento stagionale, sul campo del Mesagne, ma la testa, almeno quella dei tifosi, è già alla prossima stagione.

Tabellino

Us Città di Fasano – Città di Massafra 8 -1

Reti: 10’, 35’ e 46’ Longo (F); 18’ Amodio (F); 42’, 45’ e 75’ Gennari (F); 56’ Maldarizzi (M); 78’ Serri (F)

Us Città di Fasano: Lacirignola, Di Tano (70’ Jawara), Mizzi, Leggiero, Anglani (50’ Pugliese), Loparco, Longo, Pace, Gennari, Amodio (61’ Serri), Colucci. A disp: Zambetti, Pistoia, Marini, Fanigliulo. All. Giuseppe Laterza

Città di Massafra: Ricci, Miraglia Giannetti, Marraffa (50’ Salvi), Riformato, Carbone, Pisano, Maldarizzi, Novellino, Masella (46’ De Leonardi), Camara (46’ Turi). A disp: Santoro, Coronese, Greco, Briga. All. Giuseppe Novellino

Arbitro: Laraspata di Bari

Note: ammoniti Riformato (M), Pace (F), Di Tano (F), Turi (M)

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette