Trofeo del Levante

Buoni risultati per i piloti fasanesi al Trofeo del Levante sul circuito di Binetto

Nella prima delle tre tappe del Trofeo del Levante spiccano su tutte le vittorie di Francesco Leogrande, Donato Argese e Francesco Savoia

Altri Sport
Fasano lunedì 16 aprile 2018
di Christian De Leonardis
Francesco Savoia - Trofeo del Levante
Francesco Savoia - Trofeo del Levante © FasanoLive

Una bella giornata all'insegna dei motori e della velocità è quella che si è vissuta ieri all'Autodromo del Levante di Binetto (Ba), che ha ospitato la prima delle tre tappe dell'omonimo trofeo che ha visto protagonisti molti piloti fasanesi, che si sono dati battaglia sui circa 1500 metri del tracciato barese.

Dopo i turni di qualifiche, utili per stabilire l'ordine di partenza, si sono tenute le gare, con le vetture divise per categorie e per classi di cilindrata.

Tra le Bicilindriche, nonostante l'effettuata iscrizione, non era presente Vincenzo Pezzolla, il quale sta ultimando la propria vettura, mentre era nutrita la griglia del neonato gruppo 1,5, ( si tratta di Bicilindriche meno elaborate e quindi più accessibili dal punto di vista economico) che ha visto la vittoria di Domenico Lacerignola.

Nel monomarca Nankang Lupo Cup, piazzamenti nelle prime posizioni per Quaranta e Mariella, mentre nella gara riservata alle Citroen Saxo di classe RS 1.6 la vittoria è andata al funambolico Francesco Savoia, autore di una gara davvero magistrale, che lo ha visto sempre in pieno controllo sugli avversari. Terzo posto anche per Natalio Ostuni.

Avvincente anche la gara che vedeva coinvolte le classi RS 2.0 e RS 1.6 turbo, con il secondo posto per Oronzo Montanaro, mentre il "questore volante" Angelo Loconte si è allenato a bordo di un'Alfa 156 in vista del CIVM che partirà fra un paio di settimane.

Nel monomarca Peugeot N 1400, ottimo riscontro per Donato Argese: il giovane driver, scattato dalla pole, ha letteralmente dominato per l'intera corsa di 15 giri, salendo così sul gradino più alto del podio.

Infine, Leogrande: un capitolo a parte per lui, al ritorno dopo due anni su una monoposto a ruote scoperte (ultima apparizione nel 2016 a Morano), che vince e convince a bordo di una Lola F3 Honda, vettura con la quale lo scorso anno il trentino Degasperi conquistò la coppa di classe in CIVM. Da registrare anche l'appagante terzo posto di Gianfranco Giorgio, su Osella PA21 Evo Honda.

Prossimo appuntamento con il trofeo del Levante il 28 ottobre.

Lascia il tuo commento
commenti